Il film da vedere stasera, 22 novembre – 8 mile

8 Mile - Poster
8 Mile – Poster

Cari amici, bentornati al nostro appuntamento con il film per la serata. Abbiamo selezionato un film autobiografico: 8 Mile (2002) del regista Curtis Hanson (L.A. Confidential, Wonder Boys) con Eminem e Brittany Murphy.

Trama del film:

Detroit, 1995: una città oramai allo sbando, i cui quartieri “alti” sono stati abbandonati dagli abitanti anche a causa di una delle sommosse popolari più violente della storia degli Stati Uniti.

Siamo sulla 8 Mile Road, la strada malfamata che divide il quartiere bianco da quello nero, i poveri dai ricchi; Jimmy Smith Jr. (Eminem), detto B-Rabbit, è uno dei pochi ragazzi bianchi che cerca di sfondare nel mondo dell’hip-hop, espressione artistica “storica” della periferia di Detroit.

Jimmy deve fronteggiare diversi problemi familiari: la madre alcolizzata, il suo compagno Greg, la sua amata sorellina Lily e l’avviso di sfratto.

Viene iscritto ad una sfida di freestyle, una competizione che consiste nell’improvvisare sul momento una delle quattro discipline della cultura Hip Hop (rapping, djing, breaking, graffiti writing e in aggiunta anche il beatboxing).

Non riesce ad affrontare la sfida per la sua timidezza e per il suo imbarazzo di essere l’unico bianco a fronteggiare solo neri. Non si da però per vinto facilmente…

Appuntamento alle 22.50 su Italia 2 (canale 35). Vi ricordiamo che il film è vietato ai minori di 18 anni.

Alcune curiosità sul film

  • Il film è ispirato alla vera storia del cantante statunitense Eminem, con le numerose difficoltà che ha dovuto affrontare prima di diventare famoso.
  • Il personaggio di Lil Tic è interpretato dal rapper Proof, grande amico di Eminem e deceduto nel 2006.
  • La notte degli Oscar Eminem non si presentò pensando che non avrebbero vinto niente. Lose Yourself è stata l’unica canzone rap che abbia mai vinto un premio Oscar.
  •  L’ultimo pezzo del freestyle contro Papa Doc (la strofa cantata senza il beat) è totalmente improvvisata.

Gli attori protagonisti

Eminem
Eminem

Marshall Bruce Mathers III, pseudonimo di Eminem è nato a St. Joseph, USA il 17 ottobre 1972

Cresciuto solo con la madre, a 12 anni si stabilì definitivamente a Detroit. Qui attraversò un’adolescenza difficile e si dedicò all’hip hop finche non fu scoperto nel 1997 dal noto gangsta rapper e produttore Dr. Dre.

Prima di diventare famoso, fu costretto a fare tanti lavori; in particolare, lavorò a lungo come cuoco e lavapiatti. È considerato uno dei migliori artisti hip hop di sempre: al 2015 ha venduto più di 172 milioni di album nel mondo e 42 milioni di singoli digitali.

Durante gli EMAs 2013 ha ricevuto il premio Global Icon, diventando così il quarto artista nel mondo ad aver ottenuto tale riconoscimento, dopo i Queen, Bon Jovi e Whitney Houston. Il rapper ha ottenuto nel 2003 l’Oscar alla migliore canzone, con “Loose Yourself”: prima canzone rap della storia a vincere questo riconoscimento.

Nel 2014 è diventato il primo artista di sempre ad avere due diamanti digitali, Love The Way You Lie e Not Afraid, che hanno rispettivamente 11 e 10 platini negli Stati Uniti ed è inoltre il quarto artista con più diamanti di sempre, avendone ben 4, dietro soltanto a Garth Brooks e Led Zeppelin con 6 diamanti e ai The Beatles con 5 diamanti.

Eminem è il quarto artista con il canale VEVO più visto su YouTube, ed è il rapper con più visualizzazioni, con un vantaggio di oltre 4 miliardi di visualizzazioni sul secondo rapper in classifica. Possiede inoltre un patrimonio stimato di 190 milioni di dollari.

Brittany Murphy
Brittany Murphy

Brittany Anne Bertolotti-Monjack, meglio nota con il cognome della madre Murphy è nata ad Atlanta, il 10 novembre 1977  ed è deceduta a West Hollywood, il 20 dicembre 2009 (32 anni).

I suoi genitori divorziarono quando aveva 2 anni e Brittany andò a vivere con la madre, cambiando in seguito il proprio nome in Brittany Anne Murphy. l suo primo lavoro a Hollywood, all’età di quattordici anni, la vide interprete, come protagonista, in Drexell’s Class.

Successivamente ha partecipato a diversi film, tra i quali Ragazze interrotte8 MileRagazze a Beverly Hills e Le ragazze dei quartieri alti.

Il 12 aprile 2007 sposò lo sceneggiatore Simon Monjack con cui rimase fino alla morte, sopraggiunta due anni dopo.

Morì all’età di 32 anni, il 20 dicembre 2009, a causa di un arresto cardiaco. Secondo le fonti è stata la madre a trovarla priva di sensi nella vasca da bagno della casa di Los Angeles intestata al marito.

Gli esiti resi noti dell’autopsia rivelarono che la causa del decesso era stata una polmonite, aggravata da un’anemia e da un’intossicazione da farmaci. A distanza di soli cinque mesi, anche il marito Simon Monjack fu trovato morto nella sua casa a Los Angeles. Le indagini appurarono che le cause da attribuire ai due decessi erano dovute alla presenza di una particolare muffa che infestava l’abitazione.

Trailer del film

Fonti citate nell’articolo: Wikipedia