Il film da vedere stasera, 11 novembre – Laws of attraction – Matrimonio in appello

Laws of attraction - Locandina
Laws of attraction – Locandina

Buongiorno amici! benvenuti al nostro quotidiano appuntamento con il film della serata. Abbiamo scelto Laws of attraction – Matrimonio in appello (2004) del regista Peter Howitt (S.Y.N.A.P.S.E. – Pericolo in rete, Johnny English, Un ragionevole dubbio) con Pierce Brosnan, Julianne Moore, Michael Sheen e Parker Posey.

Trama del film:

Il noto avvocato anticonformista Daniel Rafferty (Pierce Brosnan) giunge a New York per difendere in una causa di separazione milionaria il marito di una donna assistita da Audrey Woods (Julianne Moore), uno dei migliori avvocati divorzisti della città.

Dopo alcune schermaglie i due finiscono a letto proprio alla vigilia di un’udienza decisiva. In aula lui sconfigge lei senza lesinare colpi bassi, e da quel momento i due sono protagonisti di scontri accesissimi in diverse altre cause.

Ad alzare ulteriormente la temperatura arriva la separazione tra una giovane stilista di grido (Parker Posey) e il leader della rockband del momento (Michael Sheen). Lei sceglie Daniel dopo aver giudicato troppo soft Audrey, che allora si offre di difendere il donnaiolo marito. La coppia, nonostante la giovanissima età, ha accumulato una fortuna, ma la partita si gioca tutta sulla proprietà di un castello in Irlanda.

Nonostante le profonde differenze caratteriali e di metodo lavorativo, i due avvocati si recano insieme in Irlanda per raccogliere le prove che possano far vincere la causa al proprio assistito. Una volta lì, complice una festa e molto alcool, i due finiscono di nuovo a letto assieme, svegliandosi l’indomani sposati… appuntamento alle 21.15 su Tv8 (canale 8).

Alcune curiosità sul film

  • Con un budget di 32 milioni di dollari, il film incassò 17 milioni sul mercato americano e 30 milioni da quello internazionale.
  • Il film tenta di riportare in auge la commedia romantica degli anni quaranta e cinquanta con Pierce Brosnan e Julianne Moore in luogo di Spencer Tracy e Katherine Hepburn.

Gli attori protagonisti

Pierce Brosnan
Pierce Brosnan

Pierce Brendan Brosnan è nato a Drogheda, Irlanda, il 16 maggio 1953 (63 anni)

Ha iniziato la sua carriera come attore televisivo, raggiungendo un grande successo con la serie investigativa americana Mai dire sì (Remington Steele), in cui ha recitato dal 1982 al 1987. In seguito ha preso parte a film come Quarto protocollo e Mrs. Doubtfire – Mammo per sempre.

Nel 1995 è stato ingaggiato nel ruolo del celebre agente segreto James Bond, che ha riportato al successo dopo un periodo di stallo. Ha ricoperto i panni di 007 in ben quattro film, fino al 2002.

Ha una stella sulla Hollywood Walk of Fame. Nel 2003 è stato insignito del titolo di Ufficiale dell’Ordine dell’Impero britannico (OBE) dalla regina Elisabetta II. Nello stesso anno Brosnan ha avviato le pratiche per ottenere la cittadinanza statunitense, che gli è stata conferita nel 2004.

Nel 2012 Brosnan decide di versare i 250 mila euro di cauzione richiesti dall’amministrazione della giustizia tedesca per la liberazione del capitano Paul Watson, a capo della Sea Shepherd Conservation Society.

Sposato e separato giù volte, ha 3 figli naturali ed altri due a cui ha dato il cognome, figli delle sua prima moglie.

Julienne Moore
Julienne Moore

Julianne Moore, pseudonimo di Julie Anne Smith è nata a Fayetteville, USA, il 3 dicembre 1960 (56 anni).

Nasce in Carolina del nord, da madre scozzese e padre di origini albanesi. Nel 1983, all’età di 23 anni, si trasferisce a New York, dove lavora per qualche tempo come cameriera e appare in produzioni teatrali off-Broadway.

Nel 1998 ottiene la sua prima candidatura all’Oscar come miglior attrice non protagonista per Boogie Nights – L’altra Hollywood di Paul Thomas Anderson, due anni dopo viene candidata nuovamente all’Oscar come miglior attrice per Fine di una storia.

Nel 2003 ottiene una doppia candidatura all’Oscar, come miglior attrice per Lontano dal paradiso e come non protagonista per The Hours, ma anche questa volta non le viene assegnata l’ambita statuetta.

Dal 1986 al 1995 è stata sposata con l’attore e regista John Gould Rubin. Dal 2003 è sposata con il regista Bart Freundlich, conosciuto nel 1996 sul set de I segreti del cuore. La coppia ha avuto due figli.

Michael Sheen
Michael Sheen

Michael Christopher Sheen è nato a Newport, Galles, il 5 febbraio 1969 (47 anni).

Nasce a Newport ma cresce a Port Talbot. Da piccolo è un grande tifoso del Liverpool e sogna di fare il calciatore professionista. Gioca con successo in una squadra locale, ma poi la passione per la recitazione prende il sopravvento.

Nel 1995 debutta al cinema nel film di Oliver Parker Othello, dove interpretava Ludovico. Nel 2003, inizia ad avvicinarsi alle produzioni hollywoodiane interpretando il Lycans Lucien in Underworld, ruolo che ricopre anche nel prequel: Underworld – La ribellione dei Lycans (2009).

Dopo aver recitato al fianco di Leonardo DiCaprio in Blood Diamond – Diamanti di sangue, interpreta il giornalista David Frost nell’adattamento cinematografico dell’opera teatrale Frost/Nixon, che aveva già rappresentato a teatro con Frank Langella.

Ha una figlia, Lily Mo, nata il 31 gennaio 1999 dalla relazione durata otto anni con l’attrice Kate Beckinsale.

Parker Posey
Parker Posey

Parker Christian Posey è nata a Baltimora, l’8 novembre 1968 (48 anni)

Nata a Baltimora, successivamente la sua famiglia si sposta a Greenwood (Mississippi), dove la madre lavorava come chef. Si trasferisce a New York dove studia alla State University of New York. Dopo piccoli ruoli in alcune soap opera, debutta nel film La vita è un sogno di Richard Linklater.

Nel 1997, recita nel film La casa del sì dove interpreta una ragazza che ha un rapporto incestuoso con il fratello.

Nel 1998, inizia a lavorare in produzioni ad alto budget, come C’è post@ per teScream 3Blade: Trinity fino a Superman Returns dove interpreta Kitty Kowalski, assistente di Lex Luthor interpretato da Kevin Spacey.

Nel 2006, interpreta il ruolo dell’avvocatessa Marlene Stanger in quattro episodi della serie tv Boston Legal.

Trailer del film

Fonti citate nell’articolo: Wikipedia