Sailor Moon – Il celebre cartone animato degli anni ’90 torna in tv con nuovi episodi!

Buongiorno a tutti! Oggi ho una notizia che sicuramente piacerà a tutti gli appassionati di anime giapponesi.

LA RAI

Rai Gulp ha in serbo una bella sorpresa di Natale, non solo per i bambini ma anche per gli adolescenti e perfino  per gli adulti.

Forse soprattutto per gli adulti, più un pubblico femminile, che negli anni ’90 seguiva un famoso cartone animato: SAILOR MOON! Io sono una di quelle spettatrici.

Che a quel tempo non era più bambina, ma comunque i cartoni li seguiva ancora, e tuttora li guarda!

Ebbene, è in programma una serie celebrativa per festeggiare il 20° anniversario dell’anime giapponese. Una sorta di rifacimento, una nuova versione, che prenderà il nome di SAILOR MOON CRYSTAL.

Andrà in onda su Rai Gulp (canale 42 del DDT) a partire da domenica 18 dicembre, tutti i giorni alle 9.00 in 1a visione tv e alle 17.30 in replica.

Verranno proposte 2 stagioni per un totale di 26 episodi (13 della prima e 13 della seconda). La prima stagione avrà il titolo di Dark Kingdom (Regno delle Tenebre)mentre la seconda si chiamerà Black Moon (Luna Nera).

In Giappone sono andate in onda già dal 2014 e al momento sono alla 3a stagione, più “matura” rispetto alle altre. E chissà se mai verrà proposta anche in Italia, visto che c’è un bacio lesbo tra Sailor Moon e Sailor Uranus…

Sailor Moon Crystal questa volta sarà più fedele al manga di origine, creato da Naoko Takeuchi. Le voci dei personaggi ovviamente non saranno le stesse di 20 anni fa, visto che i doppiatori ora saranno un po’ cresciuti!

RICORDANDO SAILOR MOON

Il titolo di questo anime deriva da due nomi:

  • “sailor” che significa marinaio – qui la parola è intesa come uniforme alla marinara, indossata a scuola dalle studentesse giapponesi;
  • e “moon”, luna – riferito alla luna come protettrice della protagonista, che inoltre scoprirà di essere la reincarnazione della Principessa del Regno della Luna.

L’eroina della serie è Bunny in Italia e Usagi Tsukino in Giappone.

E’ una ragazzina pigra, sbadata e lagnosa la cui vita viene stravolta dall’incontro con una gattina di nome Luna.

Questa le regala una spilla magica con il potere di trasformarla in una guerriera “sailor” (Sailor Moon).

Il suo compito sarà quello di trovare altre guerriere “sailor” con le quali proteggere la Terra dai nemici e ritrovare la <Principessa della Luna>. A Bunny-Sailor Moon si uniranno altre 4 guerriere: Amy-Sailor Mercury, Rea-Sailor Mars, Morea-Sailor Jupiter e Marta-Sailor Venus.

Insieme combatteranno per salvare la Terra dagli attacchi del Regno delle Tenebre, della Famiglia della Luna Nera e degli altri invasori.

La storia si arricchirà via via di nuove guerriere “sailor” e nuovi nemici.

Non mancheranno scene “tenere”. Bunny infatti si innamorerà di Marzio, nascosto sotto la maschera dell’eroe in smoking Milord

CURIOSITA’

Come per qualsivoglia cartone giapponese, nella versione italiana sono state applicate diverse censure:

  • i dialoghi sono stati semplificati al minimo per abbassare l’età dei telespettatori;
  • è stato eliminato qualsiasi riferimento al Paese d’origine, il Giappone;
  • la trama fu modificata per evitare di “compromettere l’identità sessuale dei bambini” (inizialmente erano presenti le Sailor Starlights, femmine durante i combattimenti e maschi nelle vesti normali);
  • è stato eliminato l’amore saffico che legava Sailor Uranus e Sailor Neptune, così come qualsiasi riferimento o dialogo “ambiguo”;
  • i personaggi di Zachar (Generale del Regno delle Tenebre) e Occhio di Pesce (del Circo della Luna spenta), effemminati nella versione giapponese, in Italia vennero cambiati direttamente in donne;
  • fu eliminata una scena in cui Sailor Moon appariva completamente nuda.

Adesso i tempi sono cambiati. Stiamo a vedere quindi se la trama di Sailor Moon Crystal stavolta riprodurrà più fedelmente il manga anche nel nostro paese…

In attesa del 18 dicembre, vi riporto indietro nel tempo con la sigla di Sailor Moon cantata da Cristina D’Avena negli anni ’90!

 

 

 

 

 

CONDIVIDI