Le più belle Serie Tv italiane di genere crime, tra ieri e oggi [Sondaggio]

montalbano

Followers di SuperGuidaTv oggi apriremo un sondaggio per decidere secondo il vostro gusto qual è la SERIE TV ITALIANA che più vi ha emozionato e che è stata di vostro gradimento.

Vi elencherò alcune delle fiction più seguite e amate di genere Crime tra quelle proposte da Mediaset e dalla Rai. A voi la scelta!

Potrebbe interessarti: Le migliori serie straniere

Le più belle serie tv crime italiane di tutti i tempi

michele placido la piovra

La piovra

Iniziamo con una serie tv degli anni 80 il cui protagonista principale fu Michele Placido a cui passò poi il testimone al compianto Vittorio Mezzogiorno.

La piovra è una serie televisiva italiana andata in onda complessivamente in dieci miniserie dal 1984 al 2001.

Le dieci miniserie ottennero  grandi consensi di pubblico (una media di 10 milioni di spettatori e punte di 15 milioni: oggi si sognano questi numeri!!) e sono state esportate con altrettanto successo in oltre 80 nazioni.

Ancora oggi è considerata la serie televisiva italiana più famosa nel mondo.

La storia della Piovra racconta l’escalation della Mafia che si espande –come i tentacoli di una piovra-dal territorio siciliano ai palazzi del potere di Roma, passando dai piccoli traffici di droga e gli affari illegali ai grandi coinvolgimenti politici e delle banche degli uomini cosiddetti “per Bene”.

Il Capo dei Capi

capo dei capi

“Il capo dei capi” miniserie televisiva in sei puntate, andata in onda fra ottobre e novembre 2007 su Canale 5. La serie racconta la storia del noto boss corleonese di Cosa nostra Salvatore Riina, alias Totò u Curtu, interpretato da Claudio Gioè.

La serie tv si apre a Palermo, il 15 gennaio 1993, il superboss di Cosa nostra Salvatore Riina viene catturato dopo 23 anni di latitanza, ed in carcere riceve la visita di un uomo, il suo amico d’infanzia Biagio Schirò che lo spinge a ricordare il loro passato.

Nel 1943 Salvatore è un ragazzo di 13 anni che vive a Corleone; mentre lavora nei campi col padre, trova una bomba ed il padre vorrebbe recuperare la polvere da sparo contenuta nell’ordigno per rivenderla ai cacciatori e ricavare qualcosa per arrotondare i suoi magri guadagni come bracciante, ma la bomba esplode uccidendo lui e il fratello minore di Totò.

Salvatore diventa così il capo della sua famiglia, con la quale è costretto a continuare a vivere nella miseria.

Una situazione che gli sta stretta ed inizia a lavorare per un boss locale legato alla malavita. Nel breve tempo lui,  insieme ai suoi amici Bernardo Provenzano (detto Binnu), Calogero Bagarella e Biagio Schirò, danno vita ad una società mafiosa che lo porta a commettere anche crimini efferati.

Fu responsabile assieme a Giovanni Brusca di avere ucciso e disciolto nell’acido il piccolo Giuseppe Di Matteo, reo di essere figlio di un ex mafioso divenuto poi collaboratore di giustizia Santino DI Matteo.

Numerose uccisioni sono  a suo carico non per ultimo l’attentato al giudice Falcone.

L’onore e il Rispetto

Gabriel Garko onore e rispetto

Le vicende “criminali” di Tonio Fortebracci, figlio di contadini che emigrano al Nord in cerca di fortuna e che si ritrova, dopo una serie di innumerevoli vicissitudini, a diventare il capo di cosa nostra siciliano.

Per arrivare a ciò non scende mai a compromessi e deve patire l’uccisione di parecchie persone a lui care.

Intrecci Mafia/Politica in questa serie che ha visto nella sua ultima stagione andata in onda nel 2017 la chiusura definitiva.

Maltese – Il romanzo del Commissario

Maltese

Maltese – Il romanzo del Commissario: una miniserie televisiva del 2017, diretta da Gianluca Maria Tavarelli, andata in onda dall’8 al 16 maggio 2017 su Rai Uno. Dario Maltese interpretato magistralmente da Kim Rossi Stuart è un commissario di polizia della narcotici di Roma, durante la fine degli anni 70.

Decide di tornare nella sua città natale, Trapani, per il matrimonio di un amico e collega che però viene ucciso davanti a lui. Dario allora si fa trasferire in Sicilia e ne prende il posto. Scoprirà che questi aveva scoperto i legami tra mafia, politica e finanza e lui completerà l’indagine.

La serie tv ha registrato ascolti da capogiro per quelli che sono i numeri attuali e molto probabilmente ci sarà una seconda stagione.

(continua sulla prossima pagina)

1
2
3
CONDIVIDI
Articolo precedenteAnticipazioni tv estate 2017: nuovi orari per le soap a luglio ed agosto 2017
Prossimo articoloUomini e Donne: Elettra Lamborghini sul trono gay? Ni.
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..