Freedom – Oltre il confine, Roberto Giacobbo debutta su Rete4

freedom

Tutto pronto per il debutto di Roberto Giacobbo su Retequattro con “Freedom – Oltre il confine”: ecco data di messa in onda e tutte le anticipazioni

C’è grande attesa per il ritorno in tv di Roberto Giacobbo, che approda nella nuova Retequattro per condurre “Freedom – Oltre il confine“. Otto speciali appuntamenti in prima serata dedicati alla divulgazione storica, scientifica ed archeologica. Ecco data di messa in onda e anticipazioni.

Freedom – Oltre il confine: quando inizia

Al via da giovedì 20 dicembre 2018 la nuova avventura televisiva di Roberto Giacobbo alla guida di “Freedom – Oltre il confine“, il nuovo programma tramesso nel prime time di Rete4. Si tratta di un vero e proprio debutto per il conduttore che, dopo anni di successi in Rai, ha siglato un accordo con Mediaset portando però con sé il suo inconfondibile stile.

Come sempre il conduttore e giornalista è pronto a raccontare e condividere con i telespettatori fatti storia e non solo. Spazio come sempre alla divulgazione storica, scientifica ed archeologica con incontri, interventi e grandi protagonisti. Non mancheranno poi le domande come spiega il conduttore: “domande per le quali ancora non esiste risposta perché conoscenza è curiosità e viaggio. Mai dogma indiscutibile“.

Ecco qualche esempio dei temi al centro delle varie puntate di Freedom. Tra le domande ci saranno: “Davvero il 14esimo obelisco di Roma è sepolto sotto il Senato?” e “La penicillina è stata scoperta dal Premio Nobel Alexander Fleming o da un italiano?”.

Anticipazioni Freedom

Per la sua prima esperienza in Mediaset, Giacobbo con il suo team è volato in Messico, Stati Uniti ed Egitto. In Italia si è mosso tra Napoli, Roma, Venezia, Isola d’Elba e Sardegna. Grazie all’utilizzo delle più moderne tecnologia di ripresa e all’utilizzo della realtà aumentata, Freedom si preannuncia un programma imperdibile con una narrazione talmente ricca e coinvolgente da trasportare il telespettatori dentro l’arte, l’archeologia e la storia. “Un’esperienza intensa che non ha niente da invidiare al grande schermo” sottolinea Giacobbo, visto che il programma utilizzerà macchina da presi e lenti cinematografiche in grado di mostrare dettagli in 4k. Un racconto “senza filtri e senza costruzioni artificiali le emozioni vissute in ogni momento” ha detto il conduttore, che parlando del programma ha pre-annunciato che ci saranno “sequenze spettacolari, colori vividi, punti di vista originali”.

Ogni scena del programma è stata ripresa con cinque telecamere diverse in 4k e con l’utilizzo di un drone. La finalità delle riprese, infatti, è quello di condividere con i telespettatori non solo il punto di vista di Giacobbo e della troupe, ma accompagnarlo come se fosse presente in scena. In alcuni casi, infatti, i luoghi archeologici sono stati riprodotti virtualmente tramite l’utilizzo di scanner 3D a laser o attraverso la costruzione di modelli a nuvole di punti.

Curiosità e novità su Freedom, il programma di Giacobbo

Non solo, “Freedom” per la prima volta adotterà delle grafiche in grado di essere leggibili anche dai dislessici; si tratta di una forma di attenzione verso gli spettatori appassionati di divulgazione. Il font di Freedom è definito “è ibrido, essenziale e frutto di 10 anni di studi da parte di un team torinese capitanato da Federico Alfonsetti. È composto da 811 glifi (lettere, numeri, accenti, simboli, punteggiatura) e presenta lettere con grazie (serif) e senza grazie (sans-serif)“.

Ecco alcune curiosità sul programma:

  • Freedom sarà trasmesso dal Centro Palatino di Roma
  • Roberto Giacobbo comparirà su un monitor di sei metri da dove condurrà e intervisterà i vari ospiti in studio

Freedom andrà in onda per otto giovedì in prima serata su Retequattro e in replica il sabato dalle ore 15.30 con il titolo “Freedom – DayTime”: si tratta di una sorta di sunto di quanto trasmesso durante puntata del giovedì, ma con il contributo di contenuti del tutto inediti.

«Freedom – Oltre il confine» è un programma di Roberto Giacobbo, scritto con Irene Bellini, Valeria Botta, Massimo Fraticelli, Maurizio Gianotti e Marco Zamparelli. Alla regia, Francesco Anzalone e Paolo Parisotto.

Potrebbe interessarti: Roberto Giacobbo dalla Rai a Mediaset: sarà il volto di Focus

Avatar for Emanuele Ambrosio
Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here