Cambio di conduzione in “amore criminale”: via la De Rossi, in arrivo Asia Argento

Amore criminale

La ragazza ribelle del cinema italiano, figlia d’arte, che ha fatto della trasgressione il suo punto di forza, sostituirà nella conduzione di un programma Rai la più sobria e raffinata Barbara De Rossi.

Si tratta di Asia Argento, classe 1975, un talento naturale per stupire, esagerare, essere sempre sopra le righe approderà alla conduzione di “Amore criminale” il popolare  programma di Rai Tre, incentrato sulla violenza sulle donne.

Amore Criminale – nuova conduzione-

La decisione della sostituzione è stata presa dalla nuova direttrice di Rai Tre, Daria Bignardi che, non ha comunicato personalmente la decisione alla diretta interessata, delegando per questo ingrato compito, la regista del programma Matilde.

L’attrice Barbara de Rossi, ovviamente non è stata granchè felice, tanto che comunicandolo in un’intervista a “Il Fatto Quotidiano” di Selvaggia Lucarelli ha così dichiarato:

Sono dispiaciuta. Tanto. Credevo di essermela guadagnata sul campo la conduzione di un programma così.

Sono amareggiata per vari motivi. Intanto perché dopo tre anni di lavoro nessuno mi ha comunicato nulla ufficialmente. Nessuna telefonata, nessun messaggio. È stata Matilde, la regista del programma, a spiegarmi che non sarei tornata al mio posto.

Mi ha detto che il nuovo direttore di Rai 3, Daria Bignardi, ha deciso di rinnovare e l’innovazione evidentemente vuol dire nuovo conduttore” .

Le decisioni della Bignardi

Le decisioni della Bignardi, hanno “sconvolto” un po’ tutti, soprattutto il pubblico, che trovava perfetta la De Rossi, in questa veste.

Infatti, il web si è fatto sentire, con commenti di stima e di affetto nei confronti della bella e brava attrice romana, la De Rossi.

Al contrario, esprimendo, perplessità e in alcuni casi disapprovazione per la nuova scelta ricaduta su Asia Argento.

A tal proposito la Bignardi dal suo profilo social rispondendo ad un tweet, sull’argomento si esprime così:

Ho stima di Barbara De Rossi, ma “Amore Criminale” vuole cambiar pelle. Si scontenta sempre qualcuno quando si cambia, lo so.

I dubbi di Barbara De Rossi

L’attrice, indimenticabile nei numerosi ruoli che ha interpretato durante la sua carriera: uno fra tutti, che la consacrò al grande pubblico,Titti Pecci Scialoia nella prima miniserie della saga televisiva La piovra diretta da Damiano Damiani, si è detta sorpresa della sostituzione:

Il programma andava benissimo. L’ho lasciato col 9 per cento di share che per Rai 3 è un grande successo, quindi credevo di aver fatto un buon lavoro.

Inoltre guadagnavo  5.000 euro lordi a puntata, non mi sono certo arricchita.

La De Rossi, ha inoltre manifestato  perplessità sulla scelta della nuova conduttrice.

Se mi avessero sostituito con la Morante o la Guerritore avrei capito di più. Ci vuole delicatezza e attenzione nel decidere a chi affidare un programma che affronta tematiche così difficili.

Condurre questo programma vuol dire prendere le donne per mano, incoraggiarle a denunciare quando serve, rassicurarle sul fatto che si può essere aiutate. Che le donne oggi non sono sole.

Io nella vita sono tutto fuorché una bacchettona però sono perplessa, ho visto alcune sue (Asia Argento) foto su Instagram, una recente in cui ha un cartello posato lì con scritto ‘Eat acid see god’, non so quanto possa essere un riferimento rassicurante per le donne.

Ripeto, la conduzione di Amore criminale è una faccenda delicata“.

Questo è il post a cui fa riferimento la De Rossi

 

E voi, cari lettori, che ne pensate? Chi vedete più adatto al ruolo di conduttrice, di un programma che si occupa di violenze sulle donne?!? La De Rossi, che le ha vissute in prima persona e di cui si occupa nella vita di tutti i giorni?

(Segue l’associazione “Salvamamme” che si occupa di donne in difficoltà. Ascoltando i racconti di tante donne che hanno subito violenza, contattandole, dialogandoci, seguendo caso per caso).

Oppure, Asia Argento, la novità, la ventata di “aria fresca”, così come si auspica la direttrice di rete Daria Bignardi?

CONDIVIDI