Simona Ventura rassicura: “Niccolò non è in pericolo di vita”

Simona Ventura

Simona Ventura ha scritto un messaggio sui social per chiarire le condizioni di salute del figlio Niccolò accoltellato fuori una discoteca a Milano

Con un messaggio breve, ma conciso Simona Ventura ha voluto rassicurare tutti sulle condizioni di salute di Niccolò Bettarini, il primogenito accoltellato fuori una discoteca a Milano. Ecco le parole scritte dalla conduttrice su tutti i suoi profili social.

Simona Ventura: “Niccolò non è in pericolo di vita”

Volevo rassicurare tutti: mio figlio Niccolò non è in pericolo di vita“. Questo il messaggio pubblicato sui social dalla conduttrice circa le condizioni di salute del figlio Niccolò accoltellato fuori un locale di Milano.

Niccolò è il primo figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini. Il ragazzo, di soli 19 anni, è stato colpito da nove coltellate davanti alla discoteca Old Fashion di Milano. L’aggressione è avvenuta la notte di sabato 30 giugno intorno alle 5 del mattino.

Subito dopo l’aggressione, il ragazzo è rimasto sempre cosciente ed è stato portato d’urgenza all’Ospedale di Niguarda. Inizialmente le condizioni sembravano gravi, ma una volta arrivato presso l’ospedale lombardo è stata subito esclusa la prognosi riservata.

Niccolò Bettarini accoltellato a Milano

Stando alle prime ricostruzioni del caso, affidato agli agenti della Volante e la Squadra Mobile, il litigio sarebbe iniziato all’interno dell’Old Fashion a Milano.

Niccolò avrebbe preso le difese di un amico, figlio di un militare della Guardia di Finanza, preso di mira da alcuni ragazzi. L’intervento dei buttafuori del locale è arrivato poco dopo e tutti i ragazzi sono stati invitati a lasciare il locale. La lite si è poi spostata all’esterno dell’Old Fashion dove uno degli aggressori ha minacciato l’amico di Niccolò con un coltello o un punteruolo di cui al momento non c’è ancora traccia. L’aggressore ha puntato il ragazzo, ma Niccolò Bettarini per difendere l’amico è stato colpito da nove colpi nella parte alta del corpo subendo una lesione al tendine di una mano.

Dopo l’accaduto sono stati fermati tre ragazzi italiani di circa 30 anni tutti con precedenti penali. Al momento sui tre aggressori non grava un’accusa di tentato omicidio, ma solo di lesioni visto che non hanno colpito zone vitali.

Potrebbe interessarti: Simona Ventura a “Belve” :”Maria De Filippi mi è stata molto vicina in questi anni”

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.