Fabrizio Bracconeri bloccato su Twitter per gli insulti al ministro Kyenge

Fabrizio Bracconeri

È ormai consuetudine dare la propria voce sui social, ma se lo si fa in maniera scomposta si viene puniti.

È quello che è successo al popolare volto televisivo Fabrizio Bracconeri, che nei giorni scorsi in preda alla rabbia per i fatti incresciosi e violenti avvenuti a Rimini  ha insultato pesantemente il ministro Kyenge.

Ci riferiamo naturalmente allo stupro di massa da parte di 4 nord africani ai danni di una transessuale sud americana e una donna polacca in vacanza con il fidanzato.

Fabrizio Bracconeri

Twitter blocca Fabrizio Bracconeri dopo gli insulti a Kyenge

Fabrizio, ex volto Mediaset del tribunale televisivo Forum forse si è fatto prendere un po’ la mano, attaccando pesantemente l’europarlamentare Pd  Kyenge:

Non mi viene in mente il nome della buzzicona muslim che era ministro.

Dopo è andato di nuovo all’attacco scrivendo direttamente Kyenge:

“Ti ho trovata @ckyenge non dici niente dei tuoi fratelli merde muslim? Sei abituata, conosci i vostri usi con capre, no? Fate schifo!! Viaaa.

Twitter ha così deciso di rimuovere l’account dell’ ex protagonista del telefilm I ragazzi della terza C,  che nel frattempo, era stato inondato di commenti dagli altri utenti.

Eccovene qualcuno:

Insomma potremmo continuare all’infinito.. La cosa che dispiace è che Bracconeri avrebbe dovuto esprimere il suo parere  in maniera meno veemente, perchè in realtà ciò che hanno fatto i 4 ragazzi marocchini va pesantemente condannato, senza trovare nessuna attenuante.

Tuttavia i modi per esprimerlo devono essere consoni e non farsi trasportare  dalla rabbia, anche se, è naturale che ci si inalberi di fronte a simili notizie.

Ci auguriamo che Bracconeri torni presto a riutilizzare il suo profilo Twitter e magari, perchè no, di rivederlo presto in tv..

Potrebbe ineressarti anche:Bracconeri, in esilio dalla tv, attacca Forum e la Palombelli

CONDIVIDI