Arisa a Sanremo 2019 con “Mi sento bene” | testo e video

Arisa Sanremo 2019
Arisa Sanremo 2019

Arisa torna a Sanremo 2019 con “Mi sento bene”, la canzone che anticipa il disco “Una nuova Rosalba in città”: ecco testo e video

Sarà una nuova Arisa quella che vedremo sul palco della 69esima edizione del Festival di Sanremo. La cantante di Pignola torna in gara con un brano potente che si distacca in parte da quello fatto finora regalando al pubblico un’anticipazione del nuovo disco “Una nuova Rosalba in città”.

Mi sento bene di Arisa

Arisa torna in gara a Sanremo 2019 con “Mi sento bene“, una canzone scritta da Lorenzo Vizzini Bisaccia, composta da Matteo Buzzanca e Alessandra Flora. Una nuova Arisa come ha raccontato ad Ansa: “perché il cambiamento, passa prima dalla persona e poi dal personaggio“. Ecco come la cantante ha raccontato il nuovo brano:

“Mi sento bene è la giusta via di mezzo, il giusto mezzo di trasporto, il Caronte che trasporta l’Arisa di prima all’Arisa del futuro. Non so quale sarà esattamente. Io ho molta fiducia nella vita, perché la vita sa già in che direzione andare, e dunque sarò quello che mi è dato essere”.

Un brano importante che presenta una tesi ed antitesi: “la tesi ci ricorda che viviamo una vita difficile. L’antitesi ci spinge a godere un “vivere quasi elementare, semplice, ridere non è difficile, se cogli il buono di ogni giorno ed ami fino in fondo”.

Durante la quarta serata dei duetti, Arisa canterà condividerà il palco con Tony Hadley degli Spandau Ballett e il corpo di ballo Kataklò.

Sanremo 2019, Arisa con Mi sento bene: testo

Credere all’eternità è difficile
Basta non pensarci più e vivere
E chiedersi che senso ha? È inutile
Se un giorno tutto questo finirà
Ritrovare un senso a questo assurdo controsenso
È solamente la più stupida follia
Se non ci penso più mi sento bene
Guardo una serie alla tv e mi sento bene
Leggo un giornale, mi sdraio al mare
E prendo la mia vita come viene
Se non ci penso più mi sento bene
Cosa ne sarà
Dei tanti giuramenti degli amanti
Di tutti i miei rimpianti
Dell’amore e della crudeltà?
Cosa ne sarà
Dei sogni nei cassetti, poveretti
Dei grandi amori persi
Quando questo tempo finirà?
Se non ci penso più mi sento bene
Mi sveglio presto il lunedì e mi sento bene
Le strade piene quando è Natale
Magari non è niente di speciale
Ma tutto questo mi fa stare bene
Se non ci penso più mi sento bene
Se sto al telefono con te mi sento bene
I baci in corsa, le calze a rete
Gli inviti a cena per fare l’amore
Sentirmi bella mi fa stare bene
Cosa ne sarà
Dei pomeriggi al fiume da bambina
Degli occhi di mia madre
Quando questo tempo finirà?
Se non ci penso più mi sento bene
Se faccio quello che mi va mi sento bene
Balliamo un tango sotto la neve
Non penso a niente e tutto mi appartiene
E più non penso e più mi sento bene
E non pensare più a cosa dire
Sentirmi libera da me, come i bambini
Restare nudi, lasciarsi andare
E non aver paura di invecchiare
Accarezzare tutto e stare bene
Forse è tutto qui il mio vivere
Quasi elementare, semplice
Ridere non è difficile
Se cogli il buono di ogni giorno
Ed ami sempre fino in fondo
Adesso voglio vivere così

Mi sento bene: video

Potrebbe interessarti: Loredana Bertè a Sanremo 2019 con “Cosa ti aspetti da me”

Avatar for Emanuele Ambrosio
Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here