11 maggio 2017: Belen Rodriguez chiamata a testimoniare nel processo di Fabrizio Corona. Cosa avrà DETTO?

belen processo corona

Per l’ex re dei paparazzi- anche se in realtà, gestiva un’agenzia fotografica- Fabrizio Corona è tempo di bilanci, in merito alla sua carcerazione. Infatti, l’ 11 maggio è stata ascoltata la sua ex, Belen Rodriguez, chiamata dalla difesa, per giustificare la presenza di tantissimi soldi in contanti trovati nel sottotetto della casa di Corona.

Processo Corona: Belen Rodriguez la testimonianza più attesa

Con un look sobrio e molto semplice: maglietta bianca, jeans aderentissimi e tacchi a spillo rosso Ferrari, la showgirl argentina si è presentata oggi in aula per essere ascoltata da Guido Salvini, per deporre sulla disponibilità di denaro contante dell’ex agente fotografico negli anni 2008-2012.

I capi di imputazione di Fabrizio Corona

Ricordiamo che Fabrizio Corona  è  imputato per la vicenda del 2,6 milioni di euro in contanti ritrovati in parte in Austria e  in parte nel controsoffitto della sua collaboratrice Francesca Persi (anche lei imputata).

In una delle udienze precedenti Corona aveva dichiarato:

Io e Belen Rodriguez come Bonnie e Clyde: tutto quello che toccavamo diventava oro.

Caso Corona: le dichiarazioni di Belen:

Fabrizio Corona era l’uomo delle buste e dentro c’erano “50 o 100mila euro. Anche quando andavamo al ristorante, quasi tutte le sere, lui tirava fuori la busta e io dicevo ‘Fabrizio per favore, mettila via. Lui parlava sempre di soldi e i suoi collaboratori parlavano sempre di soldi – ha aggiunto –

Fabrizio voleva sempre avere dei contanti”. “Se Fabrizio non ha 10mila euro in contanti in tasca non è tranquillo, non esce di casa”, ha aggiunto la showgirl.

Fabrizio non mi ha mai detto che aveva soldi nascosti, ne dove, ne quanti – ha proseguito– ma io vedevo sempre tanti contanti.

È evidente che se uno ha tanti contanti cosa fa? Li caccia dalla finestra? No, li nasconde. Corona – ha continuato  Belen – era sempre sotto inchiesta per qualcosa. In questi casi uno non va a mettere i soldi in una cassetta di sicurezza, con il rischio che li sequestrino, ma li nasconde in casa da qualche parte”.

belen

Caso Corona: Due milioni di euro nascosti

È una cifra compatibile con il lavoro che aveva, ha spiegato Belen –Io e Fabrizio eravamo ben pagati tutti e due, eravamo una coppia esplosiva.

Abbiamo lavorato insieme in tutto quattro o cinque volte” in tre anni di fidanzamento, ha detto la showgirl che ha spiegato di essere sempre stata pagata “dalla Fenice (la società di Corona, poi fallita)

Corona e la paura di finire in carcere

Infine,  Belen, ha parlato del timore di Corona di finire nuovamente in carcere.

Nel 2012 Fabrizio ha avuto tanti episodi di attacchi di panico – ha spiegato – una volta eravamo alle Maldive e io pensavo che morisse. Lui aveva il cuore in gola e pensavamo di non poter lasciare l’isola dove ci trovavamo. Siamo finiti nell’ospedale della capitale.

Una volta eravamo a casa a letto e lui piangeva, aveva paurissima di tornare in carcere– ha concluso – anche se non ne parlava. Lui non portava mai i problemi di lavoro a casa, ci teneva tantissimo.

In Tribunale erano presenti anche la mamma di Corona, e l’attuale fidanzata Silvia Provvedi, con la gemella.

Prima di lasciare il Tribunale, Belen ha detto che Corona “è un combattente, se la caverà”. Il processo riprenderà il 16 maggio.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmici 16: il “Caso Morgan” torna a far tremare Maria De Filippi
Prossimo articoloAnticipazioni Una vita dal 15 al 20 maggio 2017: Teresa Vs Humilidad
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..