Valerio Scanu : “la verità ti fa male”

“La verità` mi fa male, lo so…La verità` mi fa male, lo sai! Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu..

(la verità ti fa male, lo so)…”

Qualche tempo fa, Caterina Caselli con il suo caschetto d’oro ci ha fatto ballare e cantare su queste note.

In realtà, nulla di più vero. La Verità, fa male, punge, graffia e non sempre premia.

Ne sa qualcosa il talentuoso cantante di “Amici”, nonché vincitore del Festival di Sanremo 2010 con il brano “Per tutte le volte che”.

Naturalmente, si tratta di Valerio Scanu. Classe 1990. Isolano doc. Di una terra bellissima quale la Sardegna, muove i suoi primi passi nella musica già da ragazzo infatti all’età di 11 anni inizia a fare pianobar.

La verità di Valerio Scanu

Valerio, da sempre ha avuto un rapporto “difficile” con la verità, certo la sua verità.

Tuttavia se questo è sicuramente un pregio, dirla e non avere problemi nell’affrontarne le conseguenze, dall’altra è un po’ un “problema”.

Perché non tutti la vogliono sentire, non tutti sono pronti a recepirla, o in ogni caso molti si aspettano di ascoltare una verità di “facciata” che risulta essere solo ipocrisia.

Valerio, da buon sardo, non ci sta.

Lui non scende a compromessi, infatti più volte si è “scontrato” anche con grandi nomi, pur di mantenere la sua linea, la sua personalità e le sue idee.

Video intervista al tg uno

In un’ultima video intervista al tg uno, Valerio ha fatto delle dichiarazioni anche in tal senso:

il fatto di dire sempre la mia verità, quello che penso… ma magari è una cosa che non piace”.

Valerio continua parlando anche dei suoi progetti:

Ogni progetto nuovo che faccio è un passo in più rispetto al precedente, per questo album (Finalmente Piove) ci sono stati due anni di ricerca di sonorità nuove e di scrittura, quindi lo reputo un passo in avanti rispetto al precedente”.

L’amore, il motore del mondo

è un po’ il motore di tutto anche quando si parla del sociale perché è un sentimento che muove qualcosa, è proprio la vita di tutti i giorni, la quotidianità”.

Nell’album c’è una cover di “Io vivrò senza te” di Battisti, per la quale dice:

La cosa che a un certo punto emerge nella canzone è la disperazione sul ‘piangerò’, credo che sia la parte più incisiva del brano”.

Valerio si sofferma anche sui giovani che vorrebbero intraprendere la sua stessa strada e consiglia:

studiare in generale e di fare questo mestiere per passione, non per moda”.

Parole sagge quelle di Valerio, perché di questi tempi, cantanti “modaioli” ce ne sono a iosa e, se mi è concesso,  lasciano il tempo che trovano.

Concludendo

Eccovi il video dell’intervista

E chiudo questo articolo riportando le parole(che condivido) di una fan di Valerio dal suo profilo Facebook

“Finalmente una intervista essenziale, seria, competente, documentata, professionale e degna di quel rispetto che si deve all’Artista Valerio Scanu e lo denota anche quel “Lei” dato come riconoscimento dovuto e meritato”

CONDIVIDI