Rosy Abate – La Serie: Anticipzioni terza puntata di domenica 26 novembre

Rosy Abate la serie anticipazioni

Nuovo appuntamento per Rosy Abate -La Serie che torna domenica 26 novembre con un nuovo episodio ad alta tensione carico di adrenalina! La fiction Mediaset, prodotta dalla Taodue (garanzia assoluta) ha esordito con ascolti record mantenendo il primato sull’ammiraglia Rai perché ha tenuto incollati davanti al video quasi 5 milioni di telespettatori con uno share pari al 20,19%.

Rosy Abate: cosa accadrà nella terza puntata?

Alla fine della seconda puntata abbiamo visto una Rosy Abate indomita che pur di sapere dove si trova il figlio non ha lasciato nulla di intentato per salvare il mafioso Stefano Sciarra, che in punto di morte finalmente le ha rivelato dove è nascosto Leonardino.

Il figlio Leo avuto da Ivan Di Meo infatti si trova a Roma, e vive con due genitori che lui pensa essere i suoi: Regina e Roberto Mainetti. Rosy si deve arrendere di fronte a questa triste realtà: il figlio all’uscita da scuola non la riconosce e sale in macchina con quella che lui crede la sua vera mamma. La finta mamma, Regina è interpretata da Paola Michelini, sorella della strepitosa Giulia!

Tuttavia, i finti genitori del piccolo che, apparentemente sono delle persone importanti dell’alta borghesia romana, non sono quel che appaiono. Infatti, si scoprirà che sono due mafiosi che lavorano per il boss Nuzzo Santagata.

Rosy elabora un piano per stare vicino al figlio

Rosy deciderà di spacciarsi per una baby sitter in cerca di un lavoro con le migliori referenze e in questo modo si avvicinerà al figlio, cercando di far riaffiorare in lui il suo ricordo. Ci riuscirà?

Intanto, Rosy sempre più attratta da Luca Bonaccorso amico del suo ex fidanzato Francesco morto per mano degli Sciarra, accetterà l’offerta del vice questore per catturare il mafioso Mirko Sciarra: il vero responsabile  dell’attentato in cui lei e Leonardino hanno rischiato di morire.

Nuove dinamiche, nuovi amori o solo interessi?

Il boss Nuzzo Santagata renderà la vita di Rosy un inferno ma la donna è avvezza ai colpi duri della vita e potrà sempre contare sull’aiuto di Luca, il vicequestore bello e tenebroso che le farà perdere la testa. Ci saranno infatti molti  pericolosi o appassionati (decidete voi) avvicinamenti!

Del resto la Regina Di Palermo non è nuova a flirt infuocati con i rappresentanti della legge! Uno su tutti, con l’indimenticabile Domenico Calcaterra con il quale Rosy visse una passione bruciante!!

Rosy Abate e Luca Bonaccorso si fidanzeranno?

Il nuovo vicequestore  si è imbattuto nella Regina di Palermo e ne sarà attratto al pari di Calcaterra e Di Meo. Bonaccorso sarà sulle tracce della bella mafiosa anche per via di una valigetta piena di soldi in suo possesso che potrebbero servirle per stringere alleanze criminali.

Ma qual è il vero intento di Luca?

Preservare Rosy dal pericolo o catturare i mafiosi? Il loro rapporto sarà  altalenante: saranno nemici, tanto che cercheranno di uccidersi a vicenda. Tuttavia, in un secondo momento, Luca capirà quali sono le vere intenzioni di Rosy, cioè riprendersi il figlio e a questo punto il poliziotto cercherà di aiutarla anche mettendo a rischio il suo posto all’interno delle forze dell’ordine!

Solo attrazione o sarà amore? Non ci resta che seguire la spietata Rosy Abate per saperne di più domenica 26 novembre in prime time su canale 5.

Potrebbe interessarti: come rivedere in streaming la serie.

mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..