Paolo Vallesi a Ora o mai più: “Devo molto ad Ornella Vanoni”

Paolo Vallesi vincitore Ora o mai più 2

Dopo la vittoria a Ora o Mai Più, Paolo Vallesi si racconta nel salotto di Caterina Balivo a Vieni da Me: “il titolo del programma non mi piaceva, ma…”

Paolo Vallesi è il vincitore di Ora o mai più 2. Il cantautore toscano dopo la vittoria ha deciso di raccontare l’esperienza vissuta nel programma musicale condotto da Amadeus su Rai1 durante un’intervista speciale rilasciata a Vieni da Me da Caterina Balivo. Ecco le sue parole.

Paolo Vallesi: “Ora o mai più mi sembrava un pò cinico come titolo”

A “Vieni da Me” di Caterina Balivo, Paolo Vallesi si è raccontato a cuore aperto rivelando cose che finora non aveva mai raccontato a nessuno. Il cantante de “La forza della vita” ha fatto un bilancio sull’esperienza vissuta nel programma televisivo, ma ha anche rivelato di essere stato a lungo corteggiato dalla produzione del programma. Lo scorso anno, infatti, la produzione lo aveva contattato, ma Vallesi ha risposto con un secco no per un semplice motivo:

il titolo del programma non mi piaceva, a dire la verità non mi piace. Ora o Mai Più cosa vuol dire? Che ‘ora’ e sennò cosa fai, ti chiudi in casa e non puoi più uscire? Mi sembrava un po’ cinico come titolo.

Poi qualcosa è cambiato, visto che Vallesi ha accettato di parteciparvi quest’anno. A cambiare la sua idea è stata la prima edizione:

in realtà poi ho visto l’edizione dell’anno scorso, ho trovato che i cantanti fossero stati trattati con estrema dignità e la musica fosse al primo posto, quando me l’hanno chiesto quest’anno ho detto di sì.

Paolo Vallesi: “Ornella Vanoni è una persona meravigliosa, con un cuore incredibile”

Il vincitore di Ora o mai più 2 ha raccontato anche di come l’affetto del pubblico sia stato importantissimo in questa avventura televisiva dove non sono mancate le difficoltà. In particolare Vallesi ha sottolineato come alcuni coach-maestri non siano stati proprio clementi con lui:

Prima sono passate delle cose, alcune appena appena meno nobili, sul quale io non ho mai risposto pubblicamente perché fortunatamente ha risposto il pubblico per me. E’ stato un po’ buffo perché all’inizio nelle prime puntate era tutto meraviglioso, andava tutto bene, poi siccome sembra che vincessi spesso, questo progressivo era per difendere i propri allievi a me davano dei giudizi non so quanto voluti ma comunque per abbassare.

Paolo Vallesi ha poi parlato della sua coach – maestra Ornella Vanoni su cui ha speso parole di grandissima stima ed affetto:

Ornella la conoscevo come la conosciamo tutti, come una delle più grandi cantanti del panorama mondiale, ma io l’ho scoperta una delle donne più interessanti e belle che abbia mai conosciuto in vita mia. E’ una persona meravigliosa, con un cuore incredibile, devo molto a lei anche di questa vittoria di Ora o Mai Più, e devo dirti che, quando cantavamo insieme, vedevo nei suoi occhi il cuore, vedevo una persona che non sta lavorando e recitando ma stava cantando veramente.

Il cantante ha poi ripercorso la sua carriera musicale: dalla vittoria nel 1991 nella categoria Nuove Proposte a Sanremo e il terzo posto nel 1992 con La Forza della vita. Poi il buio totale:

Avevo capito che non ero più desiderato da nessuno, semplicemente quello, succede. Ero consapevole, non ne facevo un cruccio perché la mia felicità non dipende dal successo che uno ha, credo dipenda dall’amore che uno ha verso le proprie cose, nel mio caso verso la musica.

Nonostante il momento down, Paolo ha continuato sempre a fare musica, anche nei momenti più difficili come ha raccontato a Caterina Balivo: ho scritto colonne sonore, ho scritto canzoni per altri, faccio concerti, a volte la musica mi ha fatto vivere in modo generoso, a volte mi ha fatto solo sopravvivere, però ho sempre vissuto con la musica.

Poi è arrivato Ora o mai più, un percorso che ha permesso a Vallesi di rimettere a posto tanti pezzi della sua vita. Tra i prossimi impegni del cantante c’è la partecipazione allo speciale televisivo de I Soliti Ignoti in onda sabato 9 marzo in prima serata su Rai1.

Avatar for Emanuele Ambrosio
Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here