Debora Manenti: “Castrocaro è stata un’emozione fortissima. Amici? Mi ripresenterei”

Debora Mamenti a Castrocaro

Debora Manenti è la vincitrice del Festival di Castrocaro 2019. Il concorso per aspiranti cantanti è tornato in televisione dopo molti anni ed è stato condotto da Stefano De Martino e Belen Rodriguez. Tra i dieci finalisti alla fine è riuscita a spuntarla Debora, che ha conquistato con le sue canzoni sia la giuria d’eccezione che la giuria popolare.

Debora Manenti, intervista esclusiva alla vincitrice del festival di Castrocaro 2019

La redazione di SuperGuidaTv ha intervistato in esclusiva Debora Manenti, vincitrice del Festival di Castrocaro. La cantante ci ha raccontato tutto il percorso che l’ha portata alla fine del concorso e le emozioni provate sul palco di Castrocaro.

Debora mi racconti tutto il percorso che ti ha portato alla finale di Castrocaro?

È iniziato tutto grazie ad un amico, che ha dato il mio nome alla produzione. Ho fatto il primo provino a Milano e sono stata selezionata tra i primi seicento (o settecento) iscritti. Dopodiché hanno fatto una nuova scrematura e siamo arrivati a cinquanta. Un mese fa mi hanno chiamato per la selezione a Castrocaro e da cinquanta siamo arrivati prima a venti e poi ai dieci finalisti.

Quest’anno il concorso non era a pagamento, quindi era un’occasione ancora più importante per gli artisti. E poi si potevano portare tre cover e questa è stata una bella possibilità per chi, come me, non ha ancora l’inedito. Ci ho provato ed è andata bene

Quali emozioni hai provato in finale?

In finale ho provato forti emozioni. Noi tutti finalisti eravamo a Castrocaro da otto giorni per fare le prove generali e si avvertiva già la tensione. Fortunatamente si è creato un bel gruppo e siamo diventati tutti amici. La sera della finale, quando siamo saliti sul palco per la corale, mi è venuta la pelle d’oca. È stata un’emozione veramente forte

Ti aspettavi di vincere?

No, non mi aspettavo di vincere. Ero già contentissima di essere arrivata tra i dieci finalisti. Quando poi mi hanno chiamato nei cinque e nei tre non ci credevo, infatti ogni tanto guardavo la mia famiglia e la mia maestra che erano lì presenti. Ancora oggi non ci credo e sto cercando di realizzare

Simona Ventura è stata presidente di giuria, ma cosa ti ha detto dopo la vittoria?

Mi ha fatto un sacco di complimenti per l’esibizione e per l’originalità dei pezzi. È stata molto carina con me. Anche questo è stato un bel momento

Stefano e Belen, invece, vi hanno supportati? Che impressione ti sei fatta di loro?

Si ci hanno supportato, soprattutto la sera della finale sul palco. Sono stati molto carini e disponibili. Quando mi hanno fatto vedere la clip con mia sorella e mia mamma mi sono emozionata e Stefano mi ha fatto forza

C’è qualche cantante del passato a cui ti ispiri?

Mi piacciono molto Eminem e Logik, che ha fatto da poco una canzone con Eminem. Mi piacciono, però, anche cantanti del passato e che non fanno parte del mio genere come Mina, Mia Martini o Marco Masini

Ti piacerebbe cambiare genere?

Prima di arrivare all’extrabit sono partita da un pop melodico, poi sono passata al musical, fino ad arrivare al rap. Mi piace sperimentare i vari generi, ma l’extrabit è quello che mi rappresenta di più

Dopo Castrocaro hai avuto un riscontro da parte del pubblico?

Si decisamente e questa è stata una delle cose più belle. Per un artista il riconoscimento del pubblico è una delle cose più importanti. Ho avuto moltissimo supporto, sia quella sera che ancora oggi. Sto incrementando pian piano anche sui social, sia su Instagram che su Facebook. Vorrei ringraziare tutte queste persone che mi stanno supportando, perchè senza il pubblico non esisterebbe l’artista

Debora Manenti ad Amici: le sue parole

Prima di arrivare al Festival di Castrocaro, Debora Manenti è stata scartata ai provini di Amici due anni fa. Ai microfoni di SuperGuidaTv ha raccontato le sue impressioni.

Dopo l’esclusione di due anni fa ti ripresenteresti ad Amici?

Io non chiudo nessuna porta. Amici è un talent che dà molta visibilità. Se mi chiedessero di ripresentarmi, accetterei. È una bella esperienza

Qual è il tuo sogno professionale?

Mi piacerebbe lavorare nella musica e spero di avere un’opportunità da qualcuno che creda al cento per cento in me e che mi aiuti a scrivere testi e a portare avanti questo sogno.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Intervista a cura di Vincenzo Mele

mm
Diplomato al Liceo classico, frequento il terzo anno del Cdl in Lettere moderne. Sono Giornalista pubblicista da aprile 2017 e scrivo principalmente di calcio, anche se in passato mi sono occupato molti di spettacolo, gossip e TV. Scrivere è più che una passione per me e spero che mi seguiate in tanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here