Che tempo che fa 2018: entra nel cast Carlo Cottarelli

Carlo Cottarelli

Intervistato da Aldo Cazzullo, Fabio Fazio ha rivelato alcune novità sulla nuova edizione di “Che tempo che fa” tra cui l’arrivo di Carlo Cottarelli

Cresce l’attesa per l’edizione 2018 di Che tempo che fa, il programma di successo condotto da Fabio Fazio e in partenza da domenica 23 settembre in prima serata su Rai1. Tra le novità della nuova stagione, Fazio ha rivelato anche l’ingresso nella squadra di Carlo Cottarelli, l’economista italiano.

Carlo Cottarelli a Che tempo che fa

Ad annunciare in anteprima l’arrivo di Carlo Cottarelli nel cast di “Che tempo che fa” è stato proprio Fabio Fazio durante un’intervista rilasciata ad Aldo Cazzullo.

Stiamo assistendo a un sommovimento mondiale, sta vincendo un atteggiamento di pancia, un’ondata di superficialità emotiva e di aggressività ha dichiarato il padrone di casa, che ha motivato la scelta dell’ex commissario alla spending review con queste parole:

La presenza di Cottarelli è un modo per mettere un punto fermo, per essere laici e oggettivi in un momento di scarsa razionalità. Penso sia un dovere del servizio pubblico offrire un’analisi competente su temi che interessano tutti i cittadini.

L’economista, che lo scorso anno ha ricoperto anche il ruolo di Premier per soli quattro giorni, sarà una delle grandi novità del programma considerato oramai un classico della tv. Fazio però ha voluto subito precisare che il suo interesse principale è quello di raccontare ai telespettatori il Paese dando voce ai protagonisti evitando atteggiamenti aggressivi o partigiani.

Che tempo che fa, Carlo Cottarelli: “non sono l’anti-Salvini”

Poco dopo la notizia, Carlo Cottarelli ha voluto subito precisare quale sarà il suo ruolo all’interno del programma domenicale di Raiuno. Intervistato da Libero, l’economista ha voluto subito precisare che non sarà l’Anti-Salvini.

Ecco nel dettaglio le sue dichiarazioni a Libero:

Non sono l’anti-Salvini. L’unica cosa anti-Salvini è che io sono interista e lui milanista. A Che tempo che fa ragionerò nel modo più obiettivo possibile. Aggiungo anche che nei quattro giorni in cui sono stato presidente del Consiglio incaricato ho sentito Salvini: molti dicevano che dopo il no di Mattarella a Savona non avrebbe mai accettato un compromesso perché voleva andare alle elezioni e capitalizzare il consenso. Ma alla fine lo ha accettato.

Un ruolo di “osservatore” quello di Cottarelli nella squadra di “Che tempo che fa“.

Ascolterò ciò che dicono gli altri” ha dichiarato l’ex commissario alla spending review. Inoltre “Mister Forbici” sul suo ruolo a “Che tempo che fa” ha detto: “chiarirò nel modo più equilibrato possibile alcuni temi che, spesso, non vengono spiegati bene.

L’appuntamento con Che tempo che fa è da domenica 23 settembre in prima serata su Rai 1.

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here