Amadeus a Sanremo 2020 come conduttore e direttore artistico: “è un sogno!”

Amadeus a Sanremo 2020

E’ ufficiale! Amadeus è il conduttore e direttore artistico della 70esima edizione del Festival di Sanremo 2020 in programma dal 4 all’8 febbraio 2020 su Rai1. Ecco le prime dichiarazioni del conduttore.

Amadeus a Sanremo 2020: “sono felicissimo”

Alla fine Amadeus l’ha spuntata: sarà lui il presentatore e direttore artistico di Sanremo 2020. Si tratta di una meritatissima promozione per il conduttore che, nel corso degli ultimi anni si è dimostrato sempre all’altezza della situazione registrando grandi consensi dal punto di vista degli ascolti. Mamma Rai per questo motivo ha deciso di affidargli l’evento televisivo più importante della televisione, un passaggio di testimone non indifferente visto che “Ama” dovrà vedersela con il primo Sanremo post Claudio Baglioni.

Per il conduttore si tratta di un sogno che si realizza: del resto in pochi sanno che Amadeus viene dalla radio e dal lavoro come deejay prima di approdare in tv. Un sogno nel cassetto che per tantissimo tempo custodiva gelosamente e che oggi è diventato realtà:

Ho avuto la notizia che uno aspetta da una vita quando fa il presentatore” ha commentato a caldo il conduttore che ha precisato: “Oggi mi è arrivata questa notizia e sono felicissimo“.

Amadeus: “Sanremo? Il sogno da quando si è ragazzi”

“Ho avuto la notizia che uno aspetta da una vita quando fa il presentatore. Tra i sogni da quando si è ragazzi c’è quello di poter condurre da grande il Festival di Sanremo”

queste sono le prime parole pronunciate da un Amadeus al settimo cielo. Del resto non capita tutti i giorni di presentare il Festival della Canzone Italiana di Sanremo, l’evento musicale per eccellenza della musica italiana del mondo.

Un sogno che Amadeus rincorreva da ragazzino e che oggi assume un significato davvero speciale per la sua carriera e vita. La conduzione del Festival di Sanremo è da sempre un impegno importantissimo e per questo motivo “Ama” vuole prepararsi nel migliore dei modi:

Adesso, dopo qualche giorno di vacanza, ci metteremo subito a lavoro, perché non ci dimentichiamo che sarà la settantesima edizione. Un numero importante. Sarà il Sanremo di tutti quanti.

L’edizione 2020 di Sanremo sarà la 70esima. Un numero tondo e importante, un’edizione destinata a restare nella storia visto che si celebreranno i 70 anni della kermesse. In una nota stampa comunicata da Viale Mazzini si legge: ”

Assieme a lui, nel corso delle 5 serate, [ci saranno] volti che hanno costruito la storia del Festival, per un racconto che si intreccerà con quello di compagni di viaggio di Amadeus, sorprese e un DopoFestival che sarà costruito all’insegna dell’innovazione”.

Possibile che sul palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo con Amadeus possano tornare conduttori storici come Pippo Baudo, Gianni Morandi, Antonella Clerici, Raffaella Carrà, Fabio Fazio fino a Claudio Baglioni.

Avatar for Emanuele Ambrosio
Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here