Sanremo 2018: Noemi denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale. “Ma che cog***e”

Noemi

Festival di Sanremo 2018: Noemi, la rossa tutta curve dalla scollature proibitive è stata denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale. Questo Sanremo non smette di stupirci.

Se nella prima puntata uno straordinario Fiorello è stato “travolto” da un “disperato” in cerca di una risposta dalla istituzioni c’è un’altra notizia che desta scalpore. L’interprete di “Non smettere mai di cercarmi” è stata denunciata.

Sanremo 2018: scatta una denuncia per Noemi

Quindi dopo il polverone alzato su Ermal Meta e Fabrizio Moro su un supposto plagio del loro brano “Non mi avete fatto niente” ecco che arriva un’altra notizia che sta creando scalpore in queste ore: Noemi è stata denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale.

La rossa cantante romana dal timbro roco inconfondibile, tra le mille interviste, la promozione del disco e gli impegni festivalieri si è resa protagonista di un episodio non molto eclatante.

Come già anticipato dal quotidiano Il Secolo XIX Noemi nelle scorse sere in giro per la cittadina sanremese con il suo entourage stava cercando  di entrare da un varco di uscita senza essere in possesso dell’apposito pass.

E’ stata dunque fermata da un addetto alla sicurezza che le ha detto di tornare indietro se non aveva il pass.

A quanto pare la cantante non ha gradito questo comportamento è si è lasciata sfuggire:

Ma guarda che c….ne.

La frase non è passata inosservata all’agente addetto alla sicurezza che avendo riconosciuto l’artista l’ha immediatamente denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale. Beh va bene, il rispetto delle regole e della legge, ma ci pare un po’ troppo ligio al dovere questo agente! Verrebbe da dire:

e fattela una risata!

Noemi non si è ancora pronunciata sull’accaduto, i suoi canali social infatti non ha fatto menzione dell’accaduto.

Vi lasciamo con il video della canzone Sanremese

mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..