Roby Facchinetti e Riccardo Fogli: «Insieme» per un singolo, un album e un tour

Facchinetti fogli

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli i due ex Pooh hanno deciso di fare un singolo, un album e anche un tour!!

I Pooh complesso storico della musica italiana si sono ufficialmente sciolti il 30 dicembre del 2016 con un concerto spettacolare che è ancora nella memoria di tutti.

Insieme: nuovo singolo e album degli ex Pooh

Il fatto che i Pooh si siano sciolti non esclude che alcuni componenti del gruppo possano ritrovarsi e condividere un progetto. In questo caso si tratta di Roby Facchinetti i cui occhi azzurrissimi sono inconfondibili e Riccardo Fogli il cui charme rimane intatto.

Fogli come saprete tutti, abbondonò il gruppo dopo sette anni-perdendosi forse gli anni migliori- e vi fece ritorno nel 2016, per festeggiare il memorabile 50ennale della band.

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli: un nuovo progetto “Insieme”

Venditti cantava: Certi amori, non finiscono…fanno dei giri immensi e poi ritornano”. Ed è lo stesso per le vere amicizie. Roby e Riccardo sono amici da una vita, fra loro c’è sempre stata un’intesa speciale e particolare, anche se c’è stato un buco di 43 anni. Raccontandosi in una intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, vi riportiamo i punti salienti.

Ricordano i loro inizi:

Era il giugno del ’66-racconta Roby-In Parco Sempione a Milano, dove c’è la Triennale, c’era un locale che si chiamava Piper.

C’erano due pedane, una band smetteva di suonare e iniziava un’altra. I Pooh erano l’attrazione.

 Riccardo, invece, suonava nei The Slenders, un gruppo di Piombino.

Interviene Riccardo:

Che dici? Eravamo metalmeccanici e io ero il leader

“Il frontman, vorresti dire… “Che differenza c’e? Roby mi vide cantare e suonare e disse: “Questo è il bassista che mi serve”.

Riprende Riccardo:

All’epoca io e lui eravamo gli unici a guidare, io avevo il foglio rosa, Roby la patente, gli altri non avevano la patente o dormivano.

Andavamo da Nord a Sud con un pulmino.

Uno guidava e uno parlava o sonnecchiava sulla spalla dell’altro.

Chilometri e chilometri. Questa è l’immagine dell’amicizia.

Strade che si rincontrano

Il loro progetto di tornare a fare musica insieme nasce a giugno del 2016 e si concretizza a marzo del 2017. Da lì, Roby e Riccardo sono inseparabili. Il 13 ottobre esce il  singolo che si chiama «Strade»

Il  3 novembre uscirà l’album dal titolo «Insieme» (mai parola fu più opportuna) e poi seguirà un tour (per ora due date ad aprile 2018, il 7 a Milano e il 9 a Roma).

Insieme: mai titolo più opportuno

Ma come mai hanno pensato ad un titolo come INSIEME per il loro progetto?

È il primo titolo che ci è venuto in mente quando abbiamo deciso di fare questa cosa.

E Riccardo aggiunge:

«Il titolo si è scelto da solo».

Strade che si incrociano

Come è nato il singolo  «Strade». A spiegarlo e Roby:

È uno dei brani che Valerio Negrini (autore di quasi tutti i testi dei Pooh, scomparso nel 2013) ha scritto pochi mesi prima che se ne andasse. Io gli mandavo le musiche e lui, da poeta, scriveva i testi.

Qui parla delle strade della vita che ci permettono di incontrare chiunque. Io, da fatalista, più ci penso e più mi meraviglio che sia nata la possibilità di creare questa avventura straordinaria con Riccardo.

Potevamo usare il pezzo durante la reunion per i 50 anni dei Pooh, ma non è stato fatto. Non era il momento.

E Riccardo aggiunge:

Se guardi dall’alto uno svincolo, ci sono mille strade che si perdono e riprendono. Lo stesso vale per noi due. Quando io e “fratellone” ci mettiamo a parlare, non sembra che ci sia stato un buco di 43 anni nella nostra vita.

mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here