Rai Sport, sciopero dei giornalisti: Juve -Torino senza telecronaca

Coppa italia, edizione 2017 - 2018

Brutte notizie per gli appassionati di calcio e i tifosi delle due squadre del capoluogo del Piemonte. Il prossimo 3 gennaio a Rai Sport vi sarà lo sciopero dei giornalisti e la partita fra Juve e Torino rimarrà senza telecronaca.

E’ questa la notizia che circola in rete e che sta lasciando tutti i tifosi a bocca aperta perché dovranno guardarsi il derby di Coppa Italia senza sentire alcun commento da parte degli esperti.

Rai Sport sciopero giornalisti: i motivi dell’agitazione

Niente telecronaca il prossimo 3 gennaio 2018 per l’ultimo quarto di finale di Coppa Italia che vedrà scendere in campo Juventus e Torino. La partita andrà in onda sulle reti Rai senza alcun commento. Nessun giornalista Rai esprimerà le proprie opinioni né nel pre, Nè nel post gara. La partita, però, verrà regolarmente trasmessa nella prima serata di Rai 1 a partire dalle 20:30. 

Quali sono i motivi dell’agitazione? Secondo quanto si apprende la redazione sportiva della Rai ha deciso di scioperare a causa della  mancata assegnazione dei Mondiali in Russia. 

I diritti se li è aggiudicati, infatti, la rivale Mediaset. Per la prima volta, pertanto, le partite di calcio del prossimo Mondiale non verranno trasmesse dalla tv di Stato.

I rappresentati il Cdr di Rai Sport hanno espresso il loro sconcerto per la perdita dei diritti della competizione con un comunicato stampa e hanno denunciato l’assenza di risposte da parte dei vertici dell’azienda. In molti hanno chiesto notizie in merito ai diritti di altre grandi competizioni sportive, ma nessuno ha dato loro alcuna rassicurazione. Cosa accadrà?

I Mondiali di Russia: l’annuncio di Pier Silvio Berlusconi

Come si vede nel video che circola su Twitter ad annunciare che Mediaset si era aggiudicata i diritti per i mondiali di Russia è stato Pier Silvio Berlusconi.

Il patron Mediaset ha detto: “Voglio darvi una bellissima notizia. Per la prima volta nella storia, nel 2018 Mediaset trasmetterà tutti i Mondiali di calcio” ed è stato accolto da applausi scroscianti. Apprendendo tale notizia, però, si è anche scatenato il malumore in casa Rai.

Le altre richieste

Pare però che il 3 gennaio 2018 andrà in onda solo il primo degli scioperi organizzati. Centoventi giornalisti sono sul piede di guerra. Se ‘mamma’ Rai non fornirà risposte esaustive sugli altri eventi  vi saranno, infatti, altre agitazioni.

Nel mirino dei professionisti di Rai Sport vi sono: una gara di Champions League, la Coppa Italia e la Formula 1. La Rai si aggiudicherà i diritti per questi eventi sportivi oppure no? In attesa di risposte concrete i giornalisti indiranno altri scioperi.

CONDIVIDI