Quanto costa Fabio Fazio alla Rai? Lo stipendio del conduttore

Che fuori tempo che fa - FABIO FAZIO

Svelati i costi del programma Che tempo che fa di Fabio Fazio: cifre da capogiro che il Fatto Quotidiano ha rivelato portando alla luce una questione davvero particolare

Fabio Fazio e la Rai. Non è un segreto che lo stipendio percepito dal conduttore di “Che tempo che fa” e “Che fuori tempo che fa” ha fatto sempre discutere. Questa volta però a mettere i puntini sulle “i” è un importantissimo quotidiano italiano che rivela non solo lo stipendio annuo del conduttore Rai, ma anche dei costi extra di produzione.

Fabio Fazio: quanto costa alla Rai?

Fabio Fazio percepisce dalla Rai uno stipendio annuo di 2.240.000 milioni di euro. Si tratta sicuramente una cifra da capogiro etichettata come “compenso per il conduttore per opera artistica e professionale“.

Un ruolo prestigioso visto che Fazio riceve questo denaro per ricoprire i ruoli di “conduttore, autore testi, consulente artistico-aurorale e direttore artistico“.

In realtà, stando a quanto rivelato da Il Fatto Quotidiano, Fabio Fazio costerebbe molto di più all’azienda di Stato. Nelle tasche del conduttore di “Che tempo che fa“, infatti, finirebbero molti più soldi di quelli previsti dallo stipendio considerando che i costi del programma superano i 18 milioni di euro.

Come si legge da Il Fatto Quotidiano:

I 18.325.350 euro di costi annui sono così suddivisi – scrive il Fatto – : 10.644.400 per il solo primo anno del quadriennio, di cui 704.000 annui per i diritti del format, il resto sono quindi i costi di produzione.

Denaro che finisce nelle casse di Officina Srl. Poi, per la Rai, ci sono i costi di rete: scenografia, regia, redazione, acquisto diritti di filmati e foto, quantificati in 2,8 milioni di euro. A ciò si aggiungono altri 2,6 milioni per costumi, trucco, riprese, servizi in esterna e così via. Per ogni puntata in prima serata, quindi, la Tv di Stato spende 409 mila euro.

Che tempo che fa: ogni puntata costa 409 mila euro alla Rai

La denuncia de Il Fatto Quotidiano riguarda i costi di produzione del programma che si aggirerebbero intorno ai 18 milioni di euro. Fin qui nulla di strano, se non fosse che di questa cifra una buona parte finirebbe alla Officina Srl, società proprietaria del format televisivo e di cui farebbe parte al 50% lo stesso Fazio.

Conti alla mano ogni singola puntata di Che tempo che fa costa alla Rai ben 409 mila euro. Un costo davvero importante per un programma che si basa principalmente su interviste.

A difesa di Fazio i vertici Rai, che hanno subito sottolineato come i costi sono di gran lunga inferiori a quelli di 800mila euro a serata per alcuni “intrattenimenti tipici” come le fiction.

Al di là dello stipendio percepito da Fazio, il Fatto Quotidiano ha voluto puntare l’attenzione sui costi di produzione del programma e su un appalto cosiddetto parziale e senza gara per via della presenza della stessa società di cui Fazio è detentore al 50%.

Potrebbe interessarvi: Fabio Fazio stipendio: l’Anac passa la palla alla Corte dei Conti

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here