Pomeriggio 5, Alvaro Vitali: “non lavoro più e ho una pensione da fame”

Alvaro Vitali a Pomeriggio 5 su Canale 5

Alvaro Vitali ospite di Pomeriggio Cinque si lamenta della sua pensione da fame, dopo anni di contributi versati. Il salotto pomeridiano di Barbara D’Urso, è solito ospitate i concorrenti reduci dai reality, i protagonisti più in voga del gossip e anche quei personaggi che negli passati hanno raggiunto il top del successo e che poi sono scivolanti nel dimenticatoio.

Alvaro Vitali: “Ora che non lavoro più come prima, ho finito i soldi”

Alvaro Vitali, attore e cabarettista italiano, indimenticato protagonista di Pierino, ha denunciato una situazione al limite della fame.

Queste le parole dell’artista:

Noi artisti quando siamo al centro dell’attenzione e lavoriamo guadagniamo tanti soldi, e si sa più si guadagna e più si spende.

Purtroppo però non pensiamo a metterli da parte nel momento in cui si lavora e io ora che non lavoro più come prima ho finito i soldi.

Il “Pierino” nazionale si lamenta a Pomeriggio Cinque: “una pensione da fame”

Alvaro Vitali  che negli anni ‘70 ha fatto furore con i suoi film su Perino, il bambino monello che ne combinava di tutti i colori, ora si ritrova a non lavorare più e ad avere una pensione da fame.

Ma non è il solo a lamentarsi della situazione poco felice che vive: anche Barbara Bouchet iconica attrice degli anni 70 di una bellezza sconvolgente denuncia la stessa problematica. L’attrice percepisce infatti una pensione di 500 euro mensili, dopo anni e anni di contributi versati.

Non vogliamo togliere nulla a chi guadagna le stesse cifre, dopo aver versato tutti quei contributi allo Stato però ci aspettavamo qualcosa in più.

Il servizio:

Pomeriggio 5: dalle stelle alle stalle

Un dibattito, quello sulle pensioni da fame dei vip che dopo anni di onorata carriera vengono “parcheggiati” che ha infiammato il salotto ciarliero di “nostra signora delle faccette”.

Anche Corinne Clery dalla parte dei colleghi

Anche Corinne Clery, attrice francese reduce dal successo del Grande Fratello vip 2, sostiene in modo veemente i suoi colleghi: Alvaro Vitali e Barbara Bouchet. La conduttrice Barbara D’Urso con la sua verve smorza i toni e con una battuta ironica chiosa:

Io mi metto i soldi da parte, così quando andrò in pensione avrò qualcosa per me, ma tanto in pensione ci andrò a 120 anni.

La pensione in Italia è un argomento caldo!

Aldilà delle battute la pensione in Italia è un argomento caldo, che interessa tutti: vip e persone comuni. Il dramma degli esodati è qualcosa che tocca tutti, dunque. Ad una certa età non si è più giovani per “inventarsi” un altro lavoro, ma nemmeno così vecchi da gettare la spugna!

Tuttavia i punto è anche un altro: molti (ex) vip si sentono investiti di una superiorità che non gli appartiene. L’essere vip non è una condizione eterna, la notorietà e il successo sono in relazione ai fans e a ciò che dai loro. Se il vip smette di lavorare non è obbligatorio che abbia dei privilegi particolari.

E voi che ne pensate?

CONDIVIDI