Paola Perego torna in RAI: “sono terrorizzata”

Paola Perego

​​Udite, udite, Paola Perego torna in RAI! Dopo la chiusura di Parliamone Sabato, la popolare conduttrice confessa in una intervista di essere spaventata al solo pensiero di ritornare in video sulla TV di Stato.

Ora, da presentatrice TV e moglie del manager Lucio Presta, da un lato sembra fare pubblica ammenda, ammettendo di aver sbagliato qualcosa a proposito della contestata “lista sulle donne dell’Est”, ma dall’altro non rinuncia neppure a puntare il dito contro Monica Maggioni, Laura Boldrini e Gregorio Paolini.​

Il ritorno in RAI di Paola Perego

Intervistata dal settimanale Oggi (in edicola da giovedì 22 giugno 2017), a pochi mesi dalla chiusura del programma Parliamone Sabato Paola Perego commenta così il suo prossimo ritorno in RAI:

Sono terrorizzata. Anzi, di più: ho il panico. Qualcosa devo aver sbagliato anche io, non giriamoci intorno, ma riparto con umiltà. Mi rivolgo alla gente che mi vuole bene, quelli io non li voglio deludere.

La trasmissione, come ormai noto, è stata cancellata in fretta e furia dal sabato pomeriggio di RAI 1, dopo che al suo interno era stata trasmessa una “lista delle donne dell’Est” tanto criticata sia dal pubblico sia dai dirigenti di Viale Mazzini perché ritenuta “razzista” e “sessista”.

Parole, quelle di Perego, che arrivano grossomodo nelle stesse ore in cui in RAI si stanno discutendo i palinsesti TV relativi alla stagione 2017-2018. Intanto, secondo il giornalista del Corriere della Sera Renato Franco, per la Perego già “si parla di almeno 14 prime serate divise in due programmi“.

Una RAI che, almeno nell’ultimo periodo, rischia di apparire non troppo stabile, complici le recenti dimissioni dell’ormai ex DG Antonio Campo Dall’Orto (uno dei sostenitori della “cacciata” di Paola Perego) e l’arrivo dell’ex direttore del TG1 Mario Orfeo in qualità di nuovo Direttore Generale a Viale Mazzini.

Paola Perego ‘punita’ per Lucio Presta?

Questo, dunque, il commento di Paola Perego sulle ultime nomine in RAI:

Campo Dall’Orto è fuori per cose che io non so. Ma so che la sera stessa in cui ha chiuso il programma, d’accordo con la presidente Monica Maggioni, ha mandato un Sms a Lucio dicendo che io non avevo alcuna responsabilità… Io so solo che sono stata punita….

Del resto, quella sorta di “sgambetto” a cui sembra alludere Paola Perego – secondo questa visione delle cose – sarebbe strettamente legato al ruolo in TV del marito-manager Lucio Presta:

(Punita, ndA) Per mio marito? Possibile. Ma avercene, di mariti così. Lucio continuava a minimizzare, a dirmi di non prendermela, di aspettare perché tutto si sarebbe risolto nel miglior modo possibile. Mi coinvolgeva in mille cose per non lasciarmi sola a casa a pensare, mi obbligava a uscire, a prepararmi, a seguirlo: è stato la mia forza. Avevo smesso di dormire, di mangiare. Soffrivo maledettamente, mi sembrava impossibile trovarmi in quella situazione, mi pareva assurdo non andare a lavorare, visto che lo faccio da quando avevo 16 anni e ho cresciuto i miei figli col mio lavoro, aiutando sempre la mia famiglia.

Paola Perego contro Gregorio Paolini

Infine, Perego esprime tutta la propria delusione​ per le parole (a suo dire) scaraventate contro di lei in pieno “caso Parliamone Sabato” sia da parte della presidente RAI Monica Maggioni sia della Presidente della Camera Laura Boldrini:

Sentirmi attaccata violentemente da due donne mi ha ferito molto, non conoscono la mia storia eppure non hanno esitato a farlo.

Delusione, quella percepita da Perego, da lei provata ​anche per la (mancata?) presa di posizione da parte di Gregorio Paolini, capostruttura del programma di RAI 1:

Preferisco dimenticarlo, come professionista e come uomo: ha addirittura tentato di dileguarsi, un comportamento inqualificabile.

CONDIVIDI
Articolo precedenteProgrammi, fiction e film in onda stasera, giovedì 22 giugno 2017
Prossimo articoloMillennium – Uomini che odiano le donne – il film consigliato per stasera, 22 giugno
mm
Nasco il 26 maggio 1992 in provincia di Caserta. Laureato in Scienze e tecniche psicologiche all'Università degli Studi di Napoli "Federico II", mi interessa tutto ciò che ruota attorno a TV, Web e nuovi media. Nel 2010 divento ufficialmente blogger fondando "Fuori dal Comune Castelvenere", primo blog di notizie locali e opinioni realizzato interamente da ragazzi. Dal 2011 in poi ricopro il ruolo di redattore presso "Corriere del Sannio", una delle prime testate giornalistiche online della provincia di Benevento. Nel 2013 collaboro con "DavideMaggio.it", testata riconosciuta "Miglior sito TV" ai "MIA 2016". Dal 2013 al 2017 sono Web Content Editor per "Trilud s.p.a", scrivendo di Cultura, Televisione e Spettacoli per il network "NanoPress" e "Televisionando". Attualmente collaboro con "SuperGuida TV", raccontando i fatti televisivi più importanti dal punto di vista del telespettatore. Per contatti e comunicati scrivi a: rds.rds28@gmail.com