Non è L’Arena: lite furiosa tra Massimo Giletti e Italo Bocchino e volano frecciatine anche a Fazio

Anticipazioni Non è L'Arena

Non è L’Arena: Massimo Giletti si infuria con Italo Bocchino, ex deputato che entra a gamba tesa in collegamento telefonico nel programma di La7.

Non è L’Arena: lite furiosa tra Massimo Giletti e Italo Bocchino

Ieri sera nella trasmissione di approfondimento politico di Massimo Giletti si disquisiva in merito ai vitalizi e agli stipendi strapagati dei parlamentari.

E come un fulmine a ciel sereno chiede di intervenire in collegamento telefonico l’ex deputato, Italo Bocchino che esordisce, incalzando il conduttore:

Vorrei che tu venissi in trasmissione con le buste paga di quando eri pagato dalla Rai, cioè soldi dei contribuenti, e vediamo chi dei due ha guadagnato di più e tutti e due parliamo di quello che abbiamo fatto per gli italiani.

Massimo Giletti in escandescenza non appena sente nominare la Rai

Che la ferita di Giletti fosse ancora aperta in merito al suo “abbandono” della tv di Stato è stato palese in questi mesi, dove il conduttore ha sempre espresso un certo rammarico per aver dato moltissimo ad un’azienda che poi l’ha “mollato” perché non allineato alle idee politiche dei vertici.

Ma ieri sera abbiamo avuto la conferma che l’argomento Rai è un nervo ancora scoperto per il giornalista, perché tirato in ballo dall’ex deputato Bocchino, reagisce veementemente:

Guarda che io alla Rai ho reso molto ma molto di più. Vadano a chiedere agli altri che pigliavano i milioni di euro e si sono fatti fare anche le società di produzioni! Tanto per essere chiari, tu fai il politico e io faccio il conduttore.

 Io alla Rai ho dato economicamente molto di più di quello che ho preso e a differenza di tanti colleghi ho sempre dichiarato pubblicamente quanto prendevo! (…)

 Sappi che per le mie battaglie sono stato mandato fuori dal sistema della Rai (…) Io venivo pagato dall’azienda pubblica, ma l’azienda pubblica nei mie programmi prendeva fior di milioni di euro di pubblicità. Vallo a chiedere ai grandi nomi che venivano pagati milioni di euro!

Giletti silura Bocchino non senza aver lanciato delle frecciatine a Fabio Fazio

Nel putiferio in diretta sono volate frecciate implicite a Fabio Fazio. Infatti quando il conduttore si riferisce ai colleghi che hanno preso milioni di euro e si sono fatti anche le società di produzioni, è chiaro che il riferimento è a Fabio Fazio che attualmente lavora in Rai con la propria società di produzione, L’Officina.

Una reazione più che legittima da parte di Giletti con cui si schiera anche l’onorevole Daniela Santanchè che a difesa del conduttore afferma:

Bocchino non puoi paragonarti a Giletti che è un professionista per il quale c’è un mercato. Per noi politici, senza nemmeno preferenze, un mercato non c’è.

Fabio Fazio chiamato in causa reagirà alle parole di Giletti? Se abbiamo inquadrato un minimo il “pretino” di Viale Mazzini, crediamo proprio di no!E voi che ne pensate?

Se volete vedere il video:

mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here