Martedì 1° Novembre 2016: I MEDICI, le ANTICIPAZIONI della terza puntata.

I Medici- Masters Of Florence procede il suo percorso di successo. Gli ascolti che sono stati pari al 29% nella prima puntata, nella seconda si sono eguagliati o quasi, raggiungendo il 25%.

Cosa accadrà nella terza puntata de “I Medici”?

Le anticipazioni che riguardano la terza puntata, vedono due episodi: Tentazioni il primo, Predominio il secondo.

Tentazioni (primo episodio) de <I Medici>

Lontani i Medici da Firenze,  perché in esilio a Venezia, la città è sempre di più sotto il dominio di Albizzi.

Contessina rimasta da sola in città non è al sicuro e rincontrando <Ezio Contarini> suo amore di gioventù che non ha dimenticato cade in tentazione.

D’altro canto, anche Cosimo, che è troppo impegnato a difendersi dalle strategie dei veneziani si preoccupa poco della moglie e anche lui rimane vittima del fascino di una schiava: Maddalena.

Tuttavia, la moglie, e il suo fedele amico Marco Bello, saranno gli unici che lo aiuteranno fornendogli delle informazioni preziose  per riconquistare l’amata Firenze, con l’aiuto dei Milanesi.

Predominio( secondo episodio) de I Medici

I Medici, finalmente possono rientrare a Firenze, ottenendo un vero trionfo. Nel frattempo Albizzi finisce in cella per aver cercato di “tiranneggiare” la Città.

La Signoria vorrebbe condannarlo a morte, tuttavia la presenza del Papa Eugenio IV rifugiatosi a Firenze per i disordini di Roma, complica la situazione, perché ne chiede la clemenza.

Intanto pare sia giunto il momento di accasarsi per Lorenzo, e Marco Bello, non sa se rivelare a Cosimo i sospetti sul fratello.

Dal canto suo, Contessina dovrà superare un’altra  prova: la presenza dell’amante del marito in casa propria.

La situazione precipita e Cosimo dovrà scegliere se salvare la vita ad Albizzi o difendere la propria famiglia.

Dustin Hoffman personaggio chiave de “I Medici”

http://www.si24.it/wp-content/uploads/2016/10/chi-era-Giovanni-di-Bicci-de-Medici-fiction-rai-1-dustin-hoffman-600x300.jpg

Sicuramente uno dei punti di forza de I Medici, e quello  su cui si punta maggiormente è la presenza di <Dustin Hoffman> attore internazionale molto amato e conosciuto dal pubblico italiano.

Il Belpaese,  lo ha premiato con ben  quattro David di Donatello affidandogli per il momento il record di Miglior Attore Straniero più premiato.

Questi riconoscimenti sono andati ad unirsi ai:

  • due premi Oscar
  • sei Golden Globe
  • Leone D’Oro alla carriera ricevuto a Venezia nel 1996.
Ma di premi da citare ce ne sarebbero ancora tanti.

Gli incontri di Dustin Hoffman con il cinema e la tv nostrani sono moltissimi.

  • Per esempio nel 1968 l’attore fu nel cast del film di Giorgio Gentili Un dollaro per 7 vigliacchi e nel 1972 in quello di Pietro Germi Alfredo Alfredo
  • E’ stato <testimonial> di un’azienda italiana di caffè nonché della Regione Marche, cosa che nel 2009 gli ha portato la cittadinanza onoraria di Ascolti Piceno
  • ha fatto parte della giuria esterna di <Amici 11> ed è stato uno degli interpreti a cui l’indimenticato Ferruccio Amendola ha prestato la voce più spesso.

Nella Fiction Rai, il personaggio di Giovanni, interpretato dall’attore, è fondamentale, perché rappresenta il patriarca, fondatore del progetto che i figli dovranno portare avanti.

Benchè la sua presenza in scena non sia massiccia, ha un ruolo moralmente importante che in diversi flashback della narrazione <illumina> il cammino dei suoi figli.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCSI New York, su Italia Uno!
Prossimo articoloIl film da vedere stasera, 31 ottobre – The Ring
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..