Lino Banfi: “Il ‘porca puttena’ di Immobile? Sarà lo slogan dell’Europeo”, com’è nato?

Grande amore, la storia di Lino Banfi

Lino Banfi è stato eletto dai social la mascotte della Nazionale Italiana agli Europei, dopo che Ciro Immobile nelle interviste post partita ha rivelato che l’attore, grande tifoso della Nazionale, aveva mandato un messaggio invitando i calciatori ad urlare “porca puttena” in caso di gol.

Lino Banfi, per i social è la mascotte della Nazionale

Sui social sono tantissimi i commenti di plauso e l’hashtag #linobanfi è andato in testa alle tendenze. “Ci è arrivato un messaggio di Lino Banfi che ci diceva che dovevamo urlare ‘porca puttena’ e infatti pure Insigne l’ha fatto”, aveva dichiarato Ciro Immobile nel post partita. Lino Banfi racconta all’Adnkronos il suo amore per speciale per gli Azzurri e ha dichiarato: “Quel grido dopo il gol per me è come un David di Donatello. Mi sono commosso”.

L’emozione provata da Banfi durante la partita

L’attore ha raccontato l’emozione provata nel vedere i due giocatori citare dopo il gol la sua celebre frase: “Per me quel ‘porca puttena’ gridato da Immobile e Insigne è come un David di Donatello. Mi sono commosso. E non è detto che non diventi lo slogan degli europei. Pensate che gli europei finiscono l’11 luglio che è il giorno del mio compleanno, quindi se vincono devono venire a farmi gli auguri. Ne faccio 85, che si fanno una volta sola”.

Il tutto è nato da un video di incoraggiamento che Banfi ha inviato a Giorgio Chiellini ma indirizzato a tutta la squadra e a mister Mancini: “Giovedì, alla vigilia della partita, ho mandato un mio video a Chiellini, che conosco da molto tempo, per caricare i ragazzi e il Ct, chiedendo di farlo vedere a tutti. Nel video dicevo a Mancini: ‘mister, mi raccomando Spinazzola – Immobile. E quando arriva il gol devi far dire al ragazzo ‘porca puttena”. E così è andata”, ha raccontato Lino Banfi.

Nel video, l’attore pugliese faceva riferimento al personaggio cult Oronzo Canà, che nel film ‘L’allenatore nel pallone’: “Gli ho detto di affidarsi al 5-5-5 e gli ho spiegato cos’è davvero: 5 cozze pelose, 5 polipetti e 5 ‘allievi’, che in Puglia sono le seppioline piccole. ‘Mettete tutto insieme e vi fate la zuppetta alla porca puttena che dà la carica giusta’. Chielini mi ha risposto: ‘faremo come dici tu’. Poi mi è stato raccontato che ieri mattina il mister ha messo il video sullo schermo grande per vederlo tutti insieme, tra le risate dei giocatori”.

La conferma che la squadra aveva apprezzato il messaggio di Lino Banfi

La conferma che la squadra aveva apprezzato i suoi consigli è arrivata davanti ai teleschermi: “Quando ho visto il passaggio Spinazzola – Immobile e il gol, non ho fatto in tempo a chiamare mio figlio per dirgli che era andata come avevo detto, che ho visto sulla tv Immobile correre verso la telecamere e gridare ‘porca puttena’. Mi sono commosso dalla gioia”, confessa Banfi. “Mi hanno detto che anche io ho fatto commuovere loro, perché nel video ad un certo punto dicevo: ‘Fin qui vi ho parlato da Oronzo Canà, ora vi parlo da Lino Banfi. Io sono vicino agli 85 anni, sono al primo tempo supplementare e forse farò anche il secondo. Ma voi siete giovani e adesso spetta a voi farci sognare’… E così è stato”.

Lino Banfi è da sempre un grande appassionato di calcio da sempre un grande tifoso della Roma ma apprezza molto Immobile anche se della Lazio: “oltre a Ciro Immobile, che adoro pure se è laziale, mi piace moltissimo Spinazzola, che corre come se avesse le ali ai piedi. Anche Insigne è bravo. Ma tengo d’occhio anche Barella, che credo ci regalerà presto un gol”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here