L’attore Domenico Diele arrestato per omicidio stradale sotto l’effetto di oppiacei

Domenico Diele

Domenico Diele arrestato per omicidio stradale a Salerno: guidava sotto l’effetto di oppiacei

Domenico Diele il popolare attore della fiction tv “1993-La Serie”, che da il volto a Luca Pastore è stato arrestato nella notte tra venerdì 23 e sabato 24 giugno a Salerno per omicidio stradale aggravato: ha investito e ucciso una donna di 48 anni guidando sotto l’effetto di oppiacei e cannabis.

pastore luca

Il Luca Pastore di  “1993 LA SERIE” arrestato sotto l’effetto di stupefacenti

Diele, visto di recente in ‘1993 – La serie’, guidava l’auto nonostante gli fosse già stata ritirata la patente per lo stesso motivo. Le accuse a suo carico sembrano molto gravi. Alla guida della sua Audi A3 ha tamponato uno scooter alla cui guida c’era una  donna di 48 anni, uccidendola. I controlli effettuati sul conducente che si trovava al volante-Diele- hanno confermato che si trovava sotto l’effetto di cannabis e oppiacei. L’incidente è avvenuto presso l’uscita autostradale di Montecorvino Pugliano.

La polizia di Eboli ha tratto in arresto Domenico Diele con l’accusa di omicidio stradale

L’attore, senese trapiantato a Roma, stava girando un film nel salernitano: “Una Vita spericolata” di Marco Ponti. Ha urtato con la sua auto una donna in scooter, scaraventadola a 200 metri di distanza. La vittima, deceduta subito dopo il violento impatto con la strada, si chiamava Ilaria Dilillo ed era impiegata in uno studio legale della zona. Alle 2.00 di notte stava rientrando da una serata trascorsa in compagnia di amici.

Domenico Diele: tra fiction e tv

Un momento d’oro per Diele da un punta di vista professionale: ha lavorato al cinema e in teatro, mentre in tv è apparso di recente in numerose fiction e serie tv. Lo abbiamo visto:

  • su Sky Atlantic nei panni di Luca Pastore in ’1993 – La serie’
  • su Rai Uno in “C’era una volta Studio Uno”
  • e altra fiction di successo “Di padre in figlia” in cui interpretava un marito alcolizzato che si redime e intraprende la retta via

Domenico Diele, classe 1985, senese ma trapiantato a Roma si trovava nel salernitano per lavorare sul set ma guidava senza patente mentre rientrava da Matera dopo aver partecipato ad una festa.

Dopo l’incidente, l’attore è stato trasportato in ospedale per essere sottoposto ad esami di rito, ma è risultato positivo ad alcune sostante stupefacenti. L’attore, attualmente rinchiuso nel carcere di Salerno è  in attesa di sentenza, potrebbe essere confermata l’accusa di omicidio stradale aggravato dall’assunzione di droghe. L’udienza di convalida dell’arresto si terrà davanti al Gip lunedì prossimo, 26 giugno 2017.

Considerazioni

Dispiace sempre che un giovane uomo brillante e proiettato ad una carriera che fin ora è stata costellata da grandi successi, perdersi per colpa della droga.

L’omicidio stradale è una grande piaga dei giorni nostri e ben venga che finalmente venga punito con il carcere.

La donna vittima dell’incidente sicuramente lascia un vuoto nella famiglia che dovrà affrontare un triste periodo. Prima di usare droghe o affini, pensateci.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSimona Ventura: cosa farà a Mediaset dopo Selfie – Le cose cambiano?
Prossimo articoloProgrammi tv in prima serata | Lunedì 26 giugno 2017
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..