Keanu Reeves, super ospite a Sanremo 2017 – Ma possiamo dire di conoscerlo veramente? –

Keanu Reeves

E’ ufficiale: Keanu Reeves sarà il super ospite di Sanremo 2017!!!

La star hollywoodiana, infatti, salirà sul palco dell’Ariston per una lunga intervista con i conduttori del programma.

Il bell’attore è diventato famoso soprattutto grazie alla sua interpretazione in film come “L’avvocato del diavolo” e la trilogia di “Matrix”.

Ma siete davvero sicuri di conoscere la sua storia?

Continuate a leggere per scoprirla.

Il rapporto difficile con i suoi genitori:

Quando si parla di Keanu Reeves, si è soliti ‘geolocalizzarlo’ in Canada, dove è cresciuto.

Forse non tutti sanno, però, che il bel Neo di Matrix è nato a Beirut, in Libano, da padre geologo e madre ballerina.

Il rapporto coi genitori è stato sempre particolare.

Qualche anno dopo la nascita del piccolo Keanu, i due divorziarono a causa dei problemi di droga di papà Reeves.

La donna, quindi, si trasferì con Keanu e la piccola Kim Reeves, prima brevemente a New York e poi in Canada.

Lì, infatti, trovò lavoro come costumista (lavorando anche per Alice Cooper e Dolly Parton).

I rapporti tra figlio e padre si interruppero definitivamente alla notizia dell’arresto di quest’ultimo per spaccio di eroina e condanna a dieci anni di prigione.

La madre, invece, è sempre stata vicina a Keanu (anche se si è risposata altre tre volte, una anche col produttore e regista Paul Aaron).

La leucemia della sorella, Kim Reeves:

Kim Reeves è da sempre stato il punto di riferimento di Keanu, il cui carattere è sempre stato molto chiuso ed introverso.

Anche per questo, l’attore ha sofferto molto alla notizia che la sua sorellina si era ammalata di leucemia.

Per curarsi, Kim si è fatta visitare in numerosi centri specializzati (ivi compreso quello vicino Anacapri in Italia).

Il fratello andava a trovarla spesso in Campania, dato l’immenso affetto che ha sempre legato i due.

Oggi, a quanto pare, la sorella di Keanu Reeves è tornata a risiedere in Canada.

L’esperienza italiana, tuttavia, pare essere stata di particolare sollievo per la donna.

In quel periodo, Keanu stava recitando nel film Matrix.

Pur non avendolo mai dichiarato apertamente, è risaputo che l’attore abbia donare circa il 70% del suo guadagno in vari ospedali per la ricerca della prevenzione contro la leucemia.

L’adolescenza difficile di Keanu Reeves:

L’attore di origini libanesi ha frequentato quattro diverse  scuole superiori e ha lottato con la dislessia.

Il suo percorso di studi è stato tutt’altro che semplice, e non può nemmeno dirsi concluso visto che l’attore non ha conseguito il diploma.

In giovane età, tuttavia, Keanu Reeves ha dovuto affrontare un enorme dolore: la perdita del suo più caro amico River Phoenix, morto di overdose.

L’amore e la felicità stroncati ancor prima di iniziare.

Keanu Reeves ha conosciuto l’amore: l’attore, infatti, si era innamorato follemente di Jennifer Syme, che ricambiava i suoi sentimenti.

Nel 1999, Jennifer rimase incinta della loro figlia. A distanza di un mese dal parto, purtroppo, il bimbo nacque morto.

La perdita del bimbo fu così devastante per la coppia che i due non riuscirono a reggerne il peso e si lasciarono.

18 mesi più tardi, Jennifer morì in un incidente stradale.

Keanu Reeves: un uomo semplice e generoso.

Nel 2010 alcune sue foto hanno fatto il giro del mondo. Per il suo compleanno, Keanu Reeves entrò in una pasticceria e si è comprò una brioche con una sola candela.

Mangiò il dolce assieme ai presenti e offrì anche un caffè alle persone che si fermavano a parlare con lui.

Un gesto raro tra le star di Hollywood!

Qualche anno fa, in un’intervista, dichiarò che:

Non posso far parte di un mondo in cui i mariti fanno vestire le mogli come delle donne facili, facendo mettere in mostra cose che dovrebbe apprezzare solo lui. Un mondo in cui non esiste il concetto di onore e dignità e puoi fidarti delle persone solamente quando dicono ”Prometto!”. Un mondo in cui le donne non vogliono avere bambini e gli uomini non vogliono avere una famiglia.

Un mondo in cui degli idioti si considerano uomini di successo perché guidano un auto costosa che appartiene al padre. Un mondo in cui gli uomini credono in Dio solamente quando fa comodo a loro.

Un mondo in cui le persone sperperano i soldi per riparare la macchina al primo difetto sulla carrozzeria, senza risparmiare, sono così patetici che solo la loro macchina che vale tanto può nascondere la loro realtà. Un mondo in cui i giovani spendono i soldi dei genitori in discoteche, facendo i fighi con una bottiglia di alcool costosa.

La cosa brutta è che le ragazze si innamorano di questi stupidi. Un mondo in cui se fai una scelta diversa da quella che la società considera ”giusta”, sei automaticamente uno sfigato.

Che dire: un grande uomo! Non perdete la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2017!!

CONDIVIDI
Articolo precedenteProgrammazione tv del 31 gennaio 2017 – prima serata
Prossimo articoloThe Real: una chiacchierata tra donne nel pomeriggio di TV8! – Da lunedì 13 febbraio
mm
Sono una web writer in erba ed un'aspirante copywriter. Da sempre subisco il fascino delle parole in tutte le sue forme: forse non è un caso che il mio nome (Eufemia, dal greco “ eu phemì ” = colei che parla bene) contenga un verbo che significa 'parlare, dire, raccontare, etc'. Scrivere, infatti, rappresenta una delle mie più grandi passioni assieme al canto, alla musica ed ai viaggi. Sono una vera divoratrice di pellicole cinematografiche, amo i ‘courtroom drama’ - i film che si svolgono prevalentemente nelle aule di giustizia - e tutti i thriller. Per me, attori come Al Pacino, Robert De Niro e Jack Nicholson sono mostri sacri del cinema. Le serie tv che non smetterei mai di rivedere, invece, sono ‘Gomorra’, ‘How to get away with murder’ e ‘Lie to me’ (anche se vorrei trovare il tempo per vedere ‘House of cards’ e ‘Mad Men’).