Iris ricorda Moana Pozzi a 25 anni dalla scomparsa con un film e uno speciale: ecco quando

Moana Pozzi

Il 15 settembre del 1994 Moana Pozzi moriva a soli 33 anni stroncata da un cancro al fegato. A 25 anni dalla scomparsa, il canale televisivo gratuito Iris ha deciso di ricordarla ed omaggiarla con la messa in onda di un film e di uno speciale. Ecco di cosa si tratta.

Iris ricorda Moana Pozzi a 25 anni dalla scomparsa

Sono trascorsi 25 anni dalla morte di Moana Pozzi, icona incontrastata del cinema a luci rosse e per l’occasione nel giorno della sua scomparsa Iris ha deciso di omaggiarla con una programmazione speciale.

Domenica 15 settembre ore 21.15 andrà in onda in prima visione assoluta “Amami“, la pellicola del 1992 diretta da Bruno Colella con la sceneggiatura di Giovanni Veronesi. E’ l’ultimo film girato dall’attrice  che condivide il set con un cast di grandissimi attori: da Novello Novelli a Carlo Buccirosso, da Flavio Bucci a Carlo Monni fino ai musicisti Edoardo Bennato e Tony Esposito. La storia è quella di un padre pensionato che ha una figlia di nome Anna che fa l’attrice. Fin qui nulla di strano, se non fosse che la figlia è un’attrice di cinema porno e nel piccolo paese è l’unico a non sapere la verità.

Subito dopo il film, spazio allo speciale inedito dal titolo “Moana Pozzi: storia di una diva”. Una sorta di carrellata sulla vita di un’artista andata via troppo presto. Una donna che ha saputo con la sua bellezza imporsi nel mondo del cinema (non solo hard) diventando un mito per milioni di generazioni. Anche se sono trascorsi già 25 anni dalla sua morte tutti conoscono Moana e la sua storia.

Moana Pozzi: storia di una diva, lo speciale per i 25 anni della morte

Una carriera che è andata oltre il mondo del porno, visto che Moana Pozzi ha all’attivo tantissimi film come “Borotalco” di Carlo Verdone (è la ragazza che esce nuda dalla vasca di Manuel Fantoni) oppure “Ginger e Fred” di Federico Fellini. Non solo, Moana è stata anche protagonista di diversi programmi televisivi: da “Jeans 2” con Fabio Fazio fino alla consacrazione con “Matrjoska” poi diventato “L’Araba Fenice” di Antonio Ricci dove ricopriva il ruolo di critica di costume, nuda o incellophanata.

Lo speciale “Moana Pozzi: storia di una diva“, in onda domenica 15 settembre dalle 23.30, ripercorre la sua vita con alcune interviste. A cominciare da quella rilasciata al Maurizio Costanzo Show, al programma “L’istruttoria” di Giuliano Ferrara fino a “Gente comune” di Silvana Giacobini. E ancora: le interviste di Maurizio Mosca a “L’appello del martedì”, di Raimondo Vianello a “Il gioco dei nove”, di Gerry Scotti a “Candid Camera Show” fino a Raffaella Carrà ne “Il Principe azzurro” dove la Pozzi si era anche esibita in un casto spogliarello per la gioia dei fan!

Avatar for Emanuele Ambrosio
Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here