Giornata Vittime Mafie: ecco cosa vedere sui canali Rai

Giornata vittime mafie

21 marzo, la Rai celebra la Giornata Vittime Mafie con una speciale programmazione televisiva: ecco tutto quello che c’è da vedere in tv

Non bisogna mai dimenticare. Per questo motivo la Rai in questa giornata speciale ha deciso di ricordare tutte le vittime delle mafie con una speciale programmazione televisiva. Ecco tutti i programmi previsti in tv durante la giornata vittime mafie.

Giornata vittime mafie: cosa vedere in tv

Il 21 marzo si celebra la XXIII Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle Vittime Innocenti delle Mafie. Per l’occasione la Rai ha pensato di dedicare una serie di appuntamenti a questa giornata per ricordare tutte le vittime innocenti che si sono ribellate al potere delle organizzazioni criminali.

Il primo appuntamento è la manifestazione organizzata a Foggia per XXIII Giornata in memoria delle Vittime innocenti di mafia trasmessa dalle ore 11.30 su RaiNews24 e condotto da Isabella Romano. Durante la lunga diretta parteciperanno diversi ospiti e personaggi che da sempre hanno lottato e continuano a farlo contro le mafie. Il primo è Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, che durante la manifestazione ricorderà i nomi di tutte le vittime innocenti di mafia. Non mancheranno poi collegamenti con altre città di Italia: da Pompei a Catania fino a Saluzzo, cittadina in provincia di Cuneo.

Giornata Vittime Mafie 2018 in tv

Spazio poi alla Giornata Vittime Mafie anche durante tutti i più importanti programmi e contenitori della Rai. Da “Unomattina” fino ai TG dove non mancheranno servizi, interviste e ricordi legati a chi ha perso la vita per lottare contro la mafia.

Anche Radio Rai ricorda e commemora le vittime di mafia con la trasmissioni “Resto con 6 su Radio 1” con ospite Federico Cafiero de Raho, Procuratore Nazionale Antimafia. E ancora: “La radio ne parla” con la partecipazione di Don Luigi Ciotti, il giornalista Antonio Mira e Magdalena Jarczak e “Fuori gioco” con una speciale intervista a Gianni Bellini, che ha contribuito con Antonio Vesco al libro “Come pesci nell’acqua. Mafie, impresa e politica in Veneto“.

Per finire poi l’appuntamento con “Italia sotto inchiesta” condotto da Emanuela Falcetti.

Potrebbe interessarvi: David di Donatello 2018: premi speciali a Spielberg, Sandrelli e Diane Keaton

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.