Fire and Fury, il libro su Trump diventa una serie tv

Fire and Fury

Dalla carta stampata alla tv: il libro “Fire and fury” dedicato al Presidente Donald Trump presto sarà una serie televisiva

Fire and Fury: Inside the Trump White House di Michael Wolff sarà presto una serie televisiva. Il caso letterario dell’anno in uscita il prossimo 13 febbraio in Italia col titolo “Fuoco e furia: Dentro la Casa Bianca di Trump” continuerà a far discutere passando dalla carta stampata alla tv.

Fire and Fury, acquistati i diritti per una serie televisiva

L’opera del giornalista Wolff ha catalizzato l’attenzione mediatica diventando nel giro di poche settimane un vero e proprio caso letterario. Il libro, dedicato al primo anno della presidenza Trump, ha fatto non poco arrabbiare il Presidente degli Stati Uniti d’America al punto da definirlo “falso”.

Un successo senza precedenti: in poco più di una settimana il libro ha conquistato le classifiche di vendita superando 1,5 milioni di copie fisiche senza contare le vendite online. Un vero e proprio caso letterario venduto e tradotto in più di trenta paesi.

Un cosa è certa: i libro ha generato così tanto clamore al punto da spingere la giovane compagnia Endeavor Content ad acquistarne i diritti per farne una serie televisiva. Al momento il progetto è in fase iniziale e, stando a quanto rilevato dall’Hollywood Reporter, nessuna rete avrebbe fatto delle proposte per acquistare l’esclusiva.  Sicuramente farà parte del progetto l’autore Michael Wolff che ricoprirà il ruolo di produttore esecutivo insieme a Michael Richard Jackson ex dirigente della BBC.

Fire and Fury, il libro anti-Trump

Fire and Fury: Inside the Trump White House è stato definito il libro anti-Trump. L’opera del giornalista Michael Wolff è stato ferocemente criticata dal Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump. Il libro, definito diffamatorio e falso, stava rischiando di non essere pubblicato se non fosse stato per l’editore Henry Holt che ha prontamente anticipato l’uscita.

Il libro è nato dopo un lungo lavoro di gestazione da parte dell’autore e giornalista che ha raccolto più di 200 interviste, alcune delle quali realizzate proprio alla Casa Bianca grazie al lasciapassare dello stesso Trump. All’interno delle varie pagine, l’autore critica l’operato dell’attuale Presidente degli Stati Uniti d’America etichettandolo come il “re della discordia e della divisione“.

Ma non finisce qui, il profilo che ne esce dal libro è di un uomo incapace di ricoprire il ruolo istituzionale ed arrogante con il suo team di lavoro. Inoltre hanno fatto tanto discutere le dichiarazioni di Steve Bannon, ex capo del Presidente Trump, riguardanti un incontro tenuto tra Donald e un avvocato russo.

Per smuovere l’attenzione dal libro, Trump è corso ai ripari dichiarando alla stampa: “In futuro ci concentreremo fortemente sulle leggi che riguardano la diffamazione. Così, quando una persona dirà un qualcosa di diffamatorio e falso riguardo qualcuno, ci saranno delle gravi conseguenze nei nostri tribunali“. Una mossa che non è stata accolta positivamente dal popolo americano.

Potrebbe interessarvi: Rocco Chinnici, il film: trama, cast ed anticipazioni

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here