Enrico Papi a “Tale e Quale Show” – Se ci fosse il premio simpatia, lo vincerebbe lui…

Tale e Quale Show si è concluso venerdì 25 novembre. Di solito, quando termina un talent, si parla del vincitore.

Invece io (senza nulla togliere alla bravissima Deborah Iurato) voglio tessere le lodi ad un altro concorrente:

ENRICO PAPI.

Non tanto per il talento nelle imitazioni, quanto per la sua autoironia e innata simpatia.

Credo di aver seguito, se non tutti, la maggior parte dei programmi di cui è stato conduttore. Dal lontano quiz musicale Sarabanda del 1997 al più recente game-show Top One, ambientato in un parco divertimenti, dove i concorrenti rispondevano alle domande di Papi direttamente dalle montagne russe.

Sì, mi è sempre piaciuto questo conduttore romano, così come mi sono sempre piaciute le trasmissioni da lui presentate. Il motivo è appunto la sua simpatia e semplicità. Sempre solare e col sorriso stampato in faccia.

Qui a Tale e Quale lo abbiamo visto, credo per la prima volta, nelle vesti di concorrente di un talent.

Dall’america con furore

Direttamente dall’America, dove ora vive con la moglie e i due figli, è volato in Italia e ha fatto subito breccia nei cuori dei telespettatori con le sue esibizioni! E certamente, i personaggi scelti per lui, non sono stati casuali…

Eccone alcuni:

  • Rocco Hunt con “Wake up” – il più somigliante
  • Justin Bieber con “Sorry” – il più discusso
  • Emma Marrone con “Amami” – la più improbabile
  • Renato Zero con  “Triangolo” – il più esilarante
  • Loretta Goggi con “Maledetta primavera” – la sorpresa finale

E proprio la giurata omaggiata dell’esibizione è stata piacevolmente colpita da Papi. Il concorrente, infatti, ha imitato perfettamente le movenze di quella Loretta degli anni ’80, quando al 31° Festival di Sanremo arrivò seconda sul podio.

Ecco a voi la trasformazione nella Goggi:

papi

Concludendo, Enrico Papi di certo non è stato l’imitatore perfetto, ma sicuramente è stato “il personaggio” di questa edizione di Tale e Quale Show. Ironico, divertente, non si è preso mai sul serio ed è stato sempre al gioco.

E il pubblico lo ha premiato: infatti Papi si è aggiudicato un bel 4° posto nella classifica finale, davvero un grande risultato. E qualsivoglia ne dica Claudio Amendola (che come giurato non mi è parso proprio il massimo…), il simpaticissimo Enrico Papi si meriterebbe un premio speciale.

Rivediamolo in alcune esibizioni del suo percorso a Tale e Quale Show 2016. Ovviamente non posso metterle tutte, ma ne ho scelte due tra le mie preferite:

FABIO ROVAZZI con ANDIAMO A COMANDARE:

 

e RENATO ZERO con TRIANGOLO:

 

CONDIVIDI