Io ci sono – nuova fiction con Cristiana Capotondi nei panni di Lucia Annibali

In arrivo “Io ci sono”, la nuova fiction targata Rai Uno che riprende le tragica vicenda di Lucia Annibali, avvocatessa sfregiata con l’acido, vicenda narrata da quest’ultima e da Giusy Fasano nel romanzo <<Io ci sono: la mia storia di non amore>>.

Le riprese della fiction, prodotta dalla BiBi Film di Angelo Barbagallo e grazie al regista Luciano Manuzzi, sono già iniziate e dovrebbero terminare a fine giugno.

Il regista ha scelto di ambientare la serie tv negli stessi luoghi in cui Lucia Annibali ha vissuto il suo incubo, ovverosia nel cuore di Pesaro, per far immedesimare il telespettatore nella tragicità degli eventi risalenti alla sera del 16 aprile del 2013.

Quella stessa sera, infatti, il volto (e con esso l’anima) dell’avvocatessa 38enne Lucia Annibali (impersonata da Cristiana Capotondi), di ritorno a casa in Via Rossi 19 a Pesato, viene sfregiato al 66% dal lancio di acido solforico.

La giovane donna sa chi c’è dietro questo atto di violenza e comunica immediatamente agli agenti del pronto soccorso un nome: Luca Varani.

Lucia e Luca avevano intrattenuto una relazione clandestina durata 2 anni e terminata per volere della stessa Annibali perché l’uomo era fidanzato da tempo con un’altra donna e non intendeva lasciarla.

Gli inquirenti, tuttavia, non possono arrestare immediatamente l’uomo in virtù dell’alibi fornito dallo stesso: la sera dell’aggressione, infatti, Luca dichiara di trovarsi da tutt’altra parte, intento ad assistere ad una partita di calcio.

Emerge, allora, un altro scenario, confermato successivamente dai veri aggressori dell’avvocatessa: l’ex amante della donna è il mandante, mentre gli esecutori materiali dell’aggressione sono due sicari albanesi, entrambi arrestati pochi giorni dopo.

La Annibali deve sottoporsi a numerosi interventi chirurgici sotto lo stretto controllo del Dott. Edoardo Caleffi, primario di chirurgia all’Ospedale Maggiore di Parma che nella fiction verrà impersonato da Gioele Dix.

A rivestire i panni di Monica Garulli, il P.M. cui è spettato il compito di arrivare a chiudere il cerchio su Varani e i suoi complici, sarà con ogni probabilità Sara D’Amario.

Non perdete questa fiction: episodi di violenza come questi non devono più ripetersi!

CONDIVIDI
Articolo precedenteEuropei di calcio, ecco le partite della RAI
Prossimo articoloGabriella Pession: “Sposo un attore irlandese!”
mm
Sono una web writer in erba ed un'aspirante copywriter. Da sempre subisco il fascino delle parole in tutte le sue forme: forse non è un caso che il mio nome (Eufemia, dal greco “ eu phemì ” = colei che parla bene) contenga un verbo che significa 'parlare, dire, raccontare, etc'. Scrivere, infatti, rappresenta una delle mie più grandi passioni assieme al canto, alla musica ed ai viaggi. Sono una vera divoratrice di pellicole cinematografiche, amo i ‘courtroom drama’ - i film che si svolgono prevalentemente nelle aule di giustizia - e tutti i thriller. Per me, attori come Al Pacino, Robert De Niro e Jack Nicholson sono mostri sacri del cinema. Le serie tv che non smetterei mai di rivedere, invece, sono ‘Gomorra’, ‘How to get away with murder’ e ‘Lie to me’ (anche se vorrei trovare il tempo per vedere ‘House of cards’ e ‘Mad Men’).