Antonella Elia shock: “un aborto a 26 anni”

Antonella Elia

Antonella Elia è una delle protagoniste di Tale e Quale Show, ma dietro quelle maschere ed imitazioni portate in scena la showgirl nasconde un grande dolore. Un rimpianto enorme di cui solo adesso è riuscita a liberarsene raccontandolo durante un’intervista rilasciata al settimanale “Chi” diretto da Alfonso Signorini.

Antonella Elia: “il mio rimpianto più grande è di avere abortito a 26 anni”

Rivelazione shock di Antonella Elia al settimanale “Chi“. La showgirl ha confessato per la prima volta di aver abortito all’età di 26 anni. Un dolore immenso che oggi vive come il più grande rimpianto della sua vita. Una scelta ponderata quella della conduttrice ed attrice che ha dichiarato: “non volevo crescere il bimbo di un uomo con cui non avrei costruito nulla“.

Un dramma che l’ha segnata nel profondo e di cui non hai mai parlato fino ad ora. Alla soglia dei 55 anni però la Elia ha deciso di aprire il suo cuore e condividere questo enorme dolore: “Non ne ho mai parlato, ma è ora di liberarmi da questo peso“.

Una decisione difficile che la conduttrice ha preso quando aveva soli 26 anni e nel pieno della sua carriera artistica: “Ero giovanissima, lavoravo a La Corrida, con Corrado. Volevo essere libera”. Oggi però quella libertà le si è ritorta contro, visto che al settimanale “Chi” ha detto: “così ho segnato la mia vita“.

Antonella Elia: “il pubblico della tv è la mia famiglia”

La televisione poi le ha regalato la popolarità e il successo, ma non il grande amore. “La solitudine mi pesa” ha detto l’Elia che nella sfera dei sentimenti non è stata particolarmente fortunata. “Con gli uomini non sono mai stata fortunata. Il pubblico della tv è la mia vera famiglia“.

Ed è proprio così. Il pubblico, nonostante i classici “up&down”, non l’hai mai abbandonata e lo conferma il grandissimo affetto dimostrato durante l’avventura di “Tale e Quale Show“, il varietà di Rai1. Un’avventura televisiva che Antonella considera una delle esperienze più emozionanti della sua vita. “Ogni volta che mi calo in un personaggio” – racconta – “provo un tale mix di ansie, paure e gioie che prima di entrare in scena non mi sento mai all’altezza“. Una sensazione che scompare una volta salita sul palco dove, durante queste settimane, ha dimostrato di saper omaggiare grandi nomi dello spettacolo italiano come quello di Raffaella Carrà e Sandra Mondaini.

Tra i rimpianti dell’Elia però non c’è solo il figlio mancato, ma anche la scelta di lasciare la tv quando tutto procedeva alla grande per dedicarsi al teatro. “Quando le cose stavano girando al meglio, ho lasciato la televisione per dedicarmi al teatro. Ma oggi sto mettendo alla prova le mie capacità perché sono pronta a ritornare“. Un ritorno importante visto che ha dichiarato di considerare “Tale e Quale Show” come l’occasione di una vita!

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here