Amici per la morte: trama, recensione e opinioni sul film

Cradle 2 the Grave - film

Inseguimenti e combattimenti. Il film Amici per la morte non è nulla di così emozionante ed entusiasmante. Se non lo avete visto potete anche evitare di perdere due ore del vostro tempo, a meno che non vi piaccia proprio il genere. Ecco trama, cast, recensione e opinioni sulla pellicola diretta da Andrzej Bartkowiak.

Amici per la morte: cast e trama

Nel cast della pellicola del 2003 vi sono attori di spicco come: Jet Li, DMX, Kelly Hu, Anthony Anderson, Tom Arnold, Mark Dacascos. Di cosa parla Amici per la morte? La trama è molto semplice e fin troppo simile a molte pellicole appartenenti allo stesso genere di questo film.

Ling, pericoloso criminale e mercante d’armi, rapisce Vanessa, figlia di Tony Fait, un noto ladro di gioielli. L’uomo chiede, quindi, in cambio della liberazione della giovane, una partita di diamanti di colore nero che la gang di Fait ha appena rubato.

Ovviamente Fait non può accontentare il nemico così facilmente. Per questo si allea con il poliziotto Su per salvare la figlioletta. Il problema però è un altro. I due nemici uniscono le forze per ritrovare la figlia di Fait, ma entrambi sono interessati, così come Ling, ai diamanti neri. La coppia da il via così ad una devastante corsa contro il tempo per poter raggiungere la giovane e portarla in libertà.

Recensione e opinioni

Noioso, banale e scontato. Ebbene sì, non è di sicuro un film da vedere. Amici per la morte non è altro che la solita pellicola legata al cinema di Hong Kong e ai combattimenti di arti marziali. Se siete appassionati del genere potete ovviamente guardare questo film, noi però ve lo sconsigliamo.

La storia è trita e ritrita. I combattimenti a volte sono anche fin troppo artefatti. Non c’è una reale passione, non vi è alcun crescendo di emozioni. Molte scene sembrano essere state appoggiate una all’altra senza alcun tipo di collante.

Non fidatevi nemmeno della fama del regista. Dopo Romeo deve morire e Feriti mortali, infatti, pare che Andrzej Bartkowiak abbia perso parte della sua verve. Secondo alcuni telespettatori, infatti, Bartkowiak è ben lontano dalle aspettative e fin troppo sottotono. Con le altre pellicole, forse, aveva abituato fin troppo bene i suoi fan, ma con questa è apparso poco convinto del prodotto che stava per offrire agli spettatori ed incapace di gestire le varie scene.

Unica nota positiva? La bravura di Jet Li. Non basta però il talento di questo attore per salvare il film.

mm
Sono una giornalista pubblicista e amo la televisione, anche i programmi trash. Una mia prof del liceo mi ha insegnato che bisogna avere la mente aperta e guardare sempre tutto. C’è un tempo per ogni cosa: un tempo per  un bel documentario, un tempo per un talk polito e un tempo per Gemma e Giorgio o il GF Vip.   Potrei riguardare all'infinito le puntate di Grey’s Anatomy e Una Mamma per amica. Divisa fra Emilia Romagna e Abruzzo, amo viaggiare e scoprire piccoli angoli di Paradiso anche se il mio habitat naturale è la spiaggia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here