Vota la tua serie tv italiana preferita. Chi merita il primo premio per l’anno 2016?

Amici della SuperGuidaTV, siete ormai in moltissimi che seguite ogni giorno, con notevole partecipazione il nostro blog e sicuramente vi sarete appassionati alle tante fiction italiane di cui vi teniamo aggiornati costantemente.

Quali sono le più meritevoli di questo 2016?

Nome in codice -Solo: il ritorno di Marco Bocci in tv, con una nuova serie sulla ‘ndrangheta calabrese, dopo l’enorme successo del ruolo indimenticato del vice questore aggiunto Domenico Calcaterra in Squadra Antimafia

Romanzo Siciliano: un Fabrizio Bentivoglio, pacato e ligio al dovere dovrà vedersela con la morte della moglie- uccisa dalla mafia- una figlia adolescente e il cattivo di turno interpretato da Ninni Bruschetta

Squadra Antimafia 8-il ritorno del boss: le avvincenti situazioni tipiche dell’ action-drama tutto all’italiana

Catturandi- Il nome del padre: l’azione e le scene mozzafiato in un ritmo serrato. Arrestare il numero uno della Mafia, Natale Sciacca, è la missione della vita di Palma Toscano, punta di diamante della squadra Catturandi di Palermo. Sul suo cammino incontra Valerio Vento, affascinante romano

Gomorra -la serie: la realtà della camorra napoletana, vista con gli occhi dei protagonisti in un modo crudo reale e coinvolgente

I Medici- Master of Florence: ambientazioni favolose, paesaggi suggestivi, dialoghi emozionanti per la serie evento di Rai Uno con un cast stellare anche, d’oltre oceano, per uno spaccato di un periodo storico italiano fondamentale: il <Medio Evo>

Braccialetti Rossi 3: le vicissitudini di bambini, ragazzini e adulti all’interno di un ospedale

Rocco Schiavone: un commissario sopra le righe, che fuma canabis ma che ne sa una più del diavolo!

La mafia uccide solo d’estate: serie rivelazione di quest’anno sulla scia del successo cinematografico di Pif

Un medico in famiglia 10: le avventure di Nonno Libero e tutta la sua famiglia

Il commissario Montalbano: le strampalate situazioni del commissario Montalbano, sincero diretto e simpaticissimo

L’allieva: un affascinante, carismatico  Lino Guanciale alle prese con l’allieva Alessandra Mastronardi, scanzonata e indecisa

Rimbocchiamoci le maniche: Sabrina Ferilli, come Giovanna d’Arco, passionaria e indomita nella difesa del suo lavoro, la sua città, la sua gente.

Non dirlo al mio capo: una giovane vedova in difficoltà economiche alla ricerca di un posto di lavoro

Votate,votate, votate e fateci sapere quale di queste serialità vi ha convinto e coinvolto di più!

Serie TV del 2016

Guarda risultati

Loading ... Loading ...

Con questi sondaggi SuperGuidaTV vi augura un nuovo fantastico inizio, per un 2017 sfavillante!!

CONDIVIDI
Articolo precedenteDonne Mortali, le inchieste su Real Time!
Prossimo articoloThe Goldbergs, da Lunedì 02 Gennaio su Italia Uno!
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..