Un giorno in Pretura, nuova stagione partita l’1 aprile su Rai Tre

pretura

Ha riaperto il Tribunale di Rai Tre: sabato 1 aprile in seconda serata è ripartito Un giorno in Pretura. Il programma continua a raccogliere il consenso del pubblico: nella passata stagione ha ottenuto uno share che si aggirava mediamente attorno all’ 8%. Chiaramente vi sono processi che possono appassionare più di altri e quindi calamitare più facilmente l’attenzione del pubblico.

È da considerarsi anche la non facile collocazione all’interno del palinsesto di Rai Tre, dopo il tg della notte.

Nonostante poi Un giorno in Pretura sia una delle trasmissioni più longeve di Rai Tre, non sembra dare segni di stanchezza.

Roberta Petrelluzzi, la mente di Un giorno in Pretura

A condurre come sempre e da sempre da ben trent’anni, Roberta Petrelluzzi. La conduttrice laureata in Scienze biologiche, dopo aver fatto la ricercatrice universitaria è approdata a Rai Tre. La Petrelluzzi è l’ideatrice, la conduttrice nonché la regista di Un giorno in Pretura. Il suo ruolo all’interno del programma è di commentare gli avvenimenti fornendo alcune spiegazioni agli spettatori per aiutarli a comprendere la dinamica dei fatti.

La struttura di Un giorno in Pretura

In Un giorno in Pretura vengono proposti stralci di processi, fasi salienti e deposizioni di testi importanti. Le prese dirette dei processi vengono interrotte dall’intervento in studio della Petrelluzzi a fare da collante con il dibattimento. Vengono mostrati anche foto o filmati riferiti ai vari personaggi coinvolti, a scopo esplicativo.

Viene mostrata infine la sentenza lfinale del giudice, a chiusura del processo.

I processi più famosi

Un giorno in Pretura è divenuto famoso per tanti processi di rilevo che ha mandato in onda, durante gli anni. Citiamo tra i tanti quello al mostro di Firenze Pacciani, a Wanna Marchi, a Fabrizio Corona, Olindo e Rosa per la strage di Erba.

Quando i processi sono particolarmente lunghi o complessi vengono proposti per più puntate.

In onda dal 1988

La prima puntata del programma è stata il 18 gennaio 1988, con la Petrelluzzi a condurre ed andava in onda in prima serata.

Nel corso degli anni si è modificato solo nel genere di processi trattati.  Si è passati dal raccontare storie di criminalità minore a casi più complessi e famosi di cronaca nera e non solo. Venne quindi in seguito spostato in seconda serata per i temi che venivano trattati.

Il primo appuntamento di quest’anno di Un giorno in Pretura, sarà dedicato al processo per la morte di Sarah Scazzi. Vedremo ancora Sabrina Misseri e la madre Cosima Serrano sottoposte al fuoco di fila delle domande del PM. Seguiremo tutti i dibattimenti e le arringhe degli avvocati.

L’appuntamento con la legge è il sabato sera in seconda serata su Rai Tre, con possibilità di rivedere il programma su Rai Play

CONDIVIDI
Articolo precedenteTemptation Island 2017: Federica Lepanto tra i partecipanti?
Prossimo articoloIsola dei Famosi 2017: Arisa naufraga nel 2018? La scoperta di Raz Degan
mm
Sono una mamma felice di una splendida bimba che sta cercando di fare della mia passione un mestiere. Mio papà faceva il giornalista ed io sono sempre cresciuta in mezzo alla carta stampata, all'odore dell'inchiostro. La curiosità è una delle mie caratteristiche e mi spinge ad addentrarmi all'interno di ogni ambito, per il gusto di sapere. Mi piace scrivere su svariati argomenti, pur prediligendo il gossip. Abito a Parma, città che amo e da vera emiliana amo ridere e stare in compagnia. Buona lettura con i miei articoli!