The New Pope: annunciata la serie tv di Sorrentino spin-off di The Young Pope

the new pope

The New Pope è la nuova serie diretta da Paolo Sorrentino e prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per conto di Wildside, in collaborazione con Mediapro. Non si tratterà di un sequel di The Young Pope, ma uno spin-off, che segue i 10 episodi della prima serie dedicata al Papa.

La produzione avrà il via l’anno prossimo e avrà una sceneggiatura firmata da Sorrentino e da Umberto Contarello. L’annuncio è arrivato da Sky e HBO in un comunicato in cui si rivela appunto che le riprese avranno il via nel 2018 e gli episodi avranno la loro ambientazione in Vaticano.

La serie tv sarà distribuita a livello internazionale da FreemantleMedia International, ma ecco i dettagli fin ora conosciuti su questo nuovo lavoro.

Un nuovo protagonista al centro di The New Pope

I dettagli rilasciati sono veramente pochi, sappiamo solamente che non ci sarà una continuità con The Young Pope, dal momento che il titolo della nuova serie tv è diverso e che la trama, potrebbe vedere un nuovo protagonista nel cast.

Il ritorno di Jude Law nei panni di Lenny Belardo è infatti improbabile, ma il casting è iniziato solamente ora per questa produzione dal respiro internazionale. La prima serie, tutta italiana, è stata venduta in 110 paesi e in USA ha conquistato un pubblico maggiore di miniserie molto attese come Vynil di Martin Scorsese.

Il successo di The Young Pope e il nuovo spin-off

The Young Pope si concludeva con Lenny Belardo in piedi davanti ad una folla di gente, che annunciava: “Un giorno morirò e potrò finalmente abbracciarvi tutti. Uno a uno. Sì. Potrò. Ho fede che potrò“.

La serie tv di Sky creata e diretta da Paolo Sorrentino ha riscosso un notevole successo, al punto che in molti si aspettavano un sequel. Le premesse, infatti, non mancavano: il papa giovane di Jude Law è stato molto apprezzato dal pubblico a casa.

La prima serie tv incentrata sulle vicende del Vaticano racconta la storia di Lenny Belardo, un giovane cardinale statunitense. L’uomo ha un passato triste: era stato abbandonato in orfanotrofio da bambino, cosa che non aveva mai superato.

Il suo rapporto con Dio è turbolento, ma, contro ogni aspettativa, Lenny viene eletto pontefice dal collegio cardinalizio, che spera di poter fare di lui un burattino da gestire secondo i propri comodi. Lenny, diviene pontefice con il nome pontificale di Pio XIII, ma ben presto si scoprirà che sarà lui a manipolare tutti coloro che lo circondano.