Stash indagato, problemi per il cantante dei The Kolors: ecco cosa è successo all’ex giudice di Amici

Stash ad Amici Speciali

Guai in vista per Stash dei The Kolors. Il cantante, che di recente è stato giudice nell’ultima edizione del Serale di Amici, sembra essere finito al centro di una indagine ben più ampia. Cosa è accaduto? Vediamo di capire meglio.

Stash dei The Kolors indagato: i dettagli

Per Stash, il cantante dei The Kolors, pare non essere un momento tanto felice. Stando a quanto anticipa il giornale “Il Giorno”, l’ex giudice del Serale di Amici avrebbe dei guai con la giustizia. Stash, il cui vero nome è Antonio Fiordispino, è finito nel mirino del PM di Milano, Giovanni Polizzi. Il motivo?

Il cantante di “Cabriolet Panorama” e di tante hit di successo, sarebbe indagato per ricettazione a causa della sottoscrizione di contratti per il noleggio di due Ferrari e una Maserati, noleggio poi pagato da conti di una ditta ben precisa.

L’indagine in realtà è ben più ampia. Il PM stava, infatti, analizzando la posizione di Sonia Carapezzi, donna di 46 anni condannata a un anno e sei mesi per aver sottratto tre milioni di euro proprio alla ditta ‘Air Protech’ di Magenta.

Insomma stando a quanto riferisce Il Giorno pare che i conti con i quali siano state pagate le autovetture sportive e di lusso noleggiate da Stash fossero riconducibili ai conti dell’azienda nella quale lavorò Sara Carapezzi.

Il giornale Il Tempo ha messo in risalto come in passato ci sarebbero state anche altre collaborazioni a livello professionale fra Stash e la Carapezzi. Pare infatti, ma è ancora tutto da verificare, che il cantante abbia indossato alcuni capi di abbigliamento del brand della donna.

Stash indagato: le parole del legale del cantante

È il legale del cantante, tuttavia, a fare chiarezza su tutto e a specificare che benché Stash e la signora indagata siano amici, il suo assistito non sia mai stato a conoscenza delle attività illecite di Sonia Carapezzi.

Inoltre l’avvocato del cantante ha sottolineato come Stash fosse completamente all’oscuro che le auto noleggiate venissero pagate con fondi sottratti dalla donna alla ditta in cui era contabile.

Al momento Stash non ha rilasciato nessuna dichiarazione. Il cantante pare però essere pronto a chiarire la sua posizione davanti al giudice delle indagini preliminari nel corso dell’udienza che molto probabilmente si terrà a Milano intorno a metà luglio.

Certamente, non sta a noi dire se Stash sia colpevole o meno, ci penserà la giustizia a fare il suo corso, ma ci pare impossibile che un ragazzo intelligente e simpatico come Stash che ha sudato tanto per raggiungere il successo e la notorietà, cantando e suonando anche per strada con la sua band, abbia potuto commettere uno scivolone del genere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here