Sondaggio: Quale personaggio di Squadra Antimafia vi ha colpito ed emozionato di più?

antimafia

Amici di SuperGuidatv ben trovati! Oggi vi proporrò qualcosa che abbiamo già sperimentato per fine anno: un sondaggio. I risultati del precedente sono stati soddisfacenti in termini di gradimento da parte vostra, per cui vi invito a partecipare numerosi a questo nuovo ..

Come saprete con la fine dell’ottava stagione Squadra Antimafia, ha chiuso i battenti ma è già pronta una nuova serie –Rosy Abate   La Serie– in fase di montaggio, che ci darà il piacere di rivedere alcuni dei protagonisti di S.A.M a cui siamo particolarmente legati.

Sondaggio:

Qual è il personaggio di Squadra Antimafia che vi ha colpito ed emozionato di più?
Rosalia Abate

Rosy-boss mafiosa, donna innamorata, madre. Il ruolo magistralmente interpretato da Giulia Michelini, ha creato un personaggio a cui il pubblico si è affezionato fin da subito. Fragile, controversa, intensa, selvaggia, indomita, spietata, la “donna d’onore” Rosy ha incentrato la sua vita, sulla violenza.

Dapprima rifiutando il mondo da cui veniva, per poi abbracciarlo a 360 gradi scalzando anche l’amato fratello Nardo nella scalata mafiosa.

Orgogliosa e vendicativa, non esita ad uccidere l’uomo che l’ha tradita –Ivan Di Meo– con il quale concepisce il suo unico figlio.

Rosy Abate, per vendicare l’amica di sempre- Claudia Mares, Vice Questore della Duomo- a cui si sentiva legata, nonostante tutto – si allea con gli “sbirri”- Domenico Calcaterra, vendicando i suoi assassini.  La morte del figlio Leonardino la getta nella disperazione provocandole uno choc psichico.

Claudia Mares

Interpretato da Simona Cavallari. Vice Questore della Duomo, salva Rosy bambina da un agguato mafioso nel quel perde entrambi i genitori.

Per tutta la vita, con ogni mezzo a sua disposizione cerca di strappare Rosy- a cui si sente legata da un rapporto fraterno-dalle grinfie della mafia, all’inizio riuscendoci, per poi capire delusa, che la sua piccola Rosy, è divenuta a tutti gli effetti la <madrina della Cupola>.

L’affetto incondizionato per Rosy,  oltre al suo amore per la legalità, la porta a farsi esplodere-salvando Rosy- in un agguato mafioso ordito dalla cugina di Rosy, Ilaria.

Ivan Di Meo

Interpretato da un bravissimo Claudio Gioè: è il poliziotto infiltrato fuori da tutti gli schemi.

Innamorato di Claudia, imbastisce una relazione con Rosy, pur di portare a termine la sua missione.

Tuttavia, una volta scoperto il suo doppio gioco, sarà ucciso da Rosy, davanti agli occhi di Claudia

Domenico Calcaterra

Vice Questore aggiunto della Duomo a cui presta il volto l’affascinante Marco Bocci.

Il personaggio di Domenico, presente in alcune stagioni di S.A.M cresce, si evolve fino ad essere ossessionato da Rosy.

In un primo momento legato a Claudia Mares da cui aspettava una bambina perde la sua timidezza e l’essere ligio alle regole, divenendo via via, più scaltro, meno propenso a seguire il protocollo affinando la tecnica nel dare la caccia alla malavita.

A tratti diventa spietato quanto i malviventi, e pare che non lo scalfisca nulla e non abbia veramente interesse per nessuno, solo per la mafiosa Rosy. Storia tormentata la loro, sempre in bilico tra legalità e mafia. Un rapporto di fiducia tuttavia, che cresce e si consolida alla morte di Leonardino, figlio di Rosy a cui Domenico si sente particolarmente legato.

Filippo De Silva

lo stregone, l’agente dei servizi segreti deviato che rappresenta, il male in persona, la perversione, la crudeltà, ma anche..

la furbizia, la scaltrezza, l’intelligenza fuori dal comune. E’ sempre un passo avanti a tutti.

Abilmente e facilmente interpretato dall’attore Paolo Pierobon, è l’antieroe per eccellenza, ciò nonostante amatissimo dal pubblico.

La sua voce suadente e il suo sguardo irriverente e diabolico, ipnotizzano il telespettatore aldià di ogni immaginazione.

Nemico –amico di Calcaterra, arriva persino a salvargli la vita, tesse la trama e le fila di ogni intrigo. Quasi tutte le vicende fanno capo a De Silva, per la disperazione della Duomo!

Questore Licata

Interpretato dal bravissimo attore siciliano Bruno Torrisi, rappresenta lo stato, le regole, la fermezza e la temperanza.

Nonostante il perenne contrasto con la Mares, la morte del vice questore lo addolora non poco, conscio di aver perduto un eccellente poliziotto.

È un personaggio burbero, ligio al dovere e al rispetto delle regole, ma si comporta da padre comprensivo con i ragazzi della Duomo, disposto talvolta a cambiare le sue idee iniziali per loro.

Sandro Pietrangeli

Noto come Pietra è interpretato da uno scanzonato Giordano De Plano.

Originario di Roma e con un passato nell’Antidroga, è il nuovo ispettore della Duomo a partire dalla seconda stagione.

Di carattere apparentemente duro e violento, è estremamente fedele alla sua squadra. Dopo la morte del suo migliore amico e collega Luca Serino, rimasto ucciso per fargli da scudo,  Sandro ha un crollo psicologico e comincia a bere. Lasciato la compagna, a causa delle sue azioni superficiali e singole che mettevano a rischio la squadra, grazie all’aiuto del collega Palladino, anche lui un passato da alcolista, si riprende.

Dopo varie vicissitudini, ad u passo dalla sedie a rotelle passando per infiltrato, incontra l’amore della sua vita nella collega Lara Colombo questore della Duomo, che ahimè muore tra le sue braccia.

Lara colombo

Lara Colombo (Ana Caterina Morariu). E’ il vice questore aggiunto dell’Antimafia di Catania e appare all’inizio della quinta stagione, quando durante un’operazione sotto copertura, salva Calcaterra dalla botola in cui è rinchiuso. Costretta da Licata a collaborare, insieme alla sua squadra, con la Duomo di Palermo, si abitua ben presto ai metodi del vicequestore palermitano e s’innamora di lui

Rachele Ragno

Rachele Ragno (Francesca Valtorta) è la sorella minore di Nicola ed Ettore molto arrogante e anche lei collabora con i fratelli ed i cugini. Gestisce come copertura un negozio di abiti da sposa.

Ha una relazione clandestina con il cugino Angelino. Quest’ultimo verrà ucciso durante una retata dall’ispettore Vito Sciuto. In seguito Rachele intraprenderà una relazione sessuale con Domenico Calcaterra, infiltratosi nel clan dei Ragno fingendo di aiutarli ad espandersi ma col vero scopo di arrivare a Crisalide attraverso loro.

Cari amici, questi alcuni dei personaggi chiave di Squadra Antimafia..quale  preferite? Votate Votate Votate

Personaggi squadra Antimafia

  • Filippo De Silva (36%, 1.093 Voti)
  • Rosy Abate (21%, 657 Voti)
  • Domenico Calcaterra (12%, 372 Voti)
  • Claudia Mares (8%, 250 Voti)
  • Questore Licata (7%, 200 Voti)
  • Sandro Pietrangeli (6%, 177 Voti)
  • Ivan Di Meo (5%, 161 Voti)
  • Rachele Ragno (3%, 78 Voti)
  • Lara colombo (3%, 77 Voti)

Totale Votanti: 3.065

Loading ... Loading ...
CONDIVIDI
Articolo precedentePolemica sul cachet di Conti a Sanremo, la Rai chiarisce: “Nessun extra, il compenso è già nel suo contratto”
Prossimo articoloIl film da vedere stasera, 26 gennaio – Amore a Mille… Miglia
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..