Sasha Obama – secondogenita dell’ex Presidente U.S.A. – assente all’ultimo discorso presidenziale del padre

Impossibile non notarlo: la seconda figlia di Barack Obama non ha presenziato all’ultimo discorso presidenziale del padre.

La sera del 10 gennaio 2017, Barack Obama è salito sul palco della sala convegni del McCormick Place di Chicago.

Circa 18mila persone erano presenti ad ascoltare il suo discorso di commiato, l’ultimo in qualità di Presidente degli Stati Uniti prima di lasciare il testimone a Donald Trump.

Non partecipando all’ultima comparizione in qualità di first (o, meglio: second) daughter of the U.S.A., Sasha non ha ascoltato dal vivo la toccante frase del papà.

“Avete portato il peso di questi anni sotto i riflettori con tale semplicità. Di tutto quello che ho fatto nella mia vita, il mio più grande orgoglio è quello di essere vostro padre.”

Il popolo del web, ovviamente, si è scatenato negli ultimi giorni sull’argomento, inventando persino l’hashtag: #WhereIsSasha?

Curiosi di scoprire che fine aveva fatto la piccola del team Obama’s?

Continuate a leggere!

Il mistero dell’assenza di Sasha Obama: le ipotesi più fantasiose.

Ecco le congetture più spiritose in merito alla ‘sparizione’ di Sasha:

  • era impegnata a guardare The Young Pope in anteprima;
  • stava costruendo blocchi stradali (come Homer Simpson) per impedire ai Trump di raggiungere la Casa Bianca dopo la cerimonia di inaugurazione prevista per il 20 gennaio;
  • era alla ricerca delle dichiarazioni dei redditi di Donald Trump, mai rese pubbliche.
La versione ufficiale fornita dalla White House.

Dopo alcune ore dalla notizia dello scoop (se così può esser definito), lo staff della Casa Bianca ha diramato il seguente comunicato:

Sasha è rimasta a casa a studiare perché impegnata in un importante esame scolastico questa mattina.

La più piccola degli Obama, infatti, frequenta una scuola superiore di Washington.

Si sa: i coniugi Obama sono molto esigenti riguardo l’educazione delle proprie figlie.

In molti, tuttavia, hanno ritenuto esagerato questo eccesso di zelo: in fondo, si tratta sempre di un discorso importante che difficilmente si ripeterà più.

Ad ogni modo, lo scandalo è stato sventato: niente gossip dell’ultimo minuto per Sasha Obama.

Relax a Miami.

Dopo l’esame sostenuto a scuola, pare che la piccola di casa Obama si sia concessa un giorno di svago in compagnia degli amici.

24 ore fa circa, infatti, Sasha è stata avvistata sulla spiaggia di Miami, con un bikini blu e un esame in più alle spalle.

Obiettivo? Rilassarsi assieme alle amiche, per la prima volta da figlia di ex-Presidente.

La lettera delle sorelle Bush alle sorelle Obama.

Impossibile non citare la toccante lettera rivolto alle ormai  ex-first daughter U.S.A. da parte delle sorelle Bush.

Ecco un trafiletto del documento, rimbalzato sulle testate giornalistiche di tutto il mondo.

<<[..] Adesso entrerete in un altro club esclusivo, quello degli ex first children, una posizione per la quale non sono stati scritti manuali. Adesso scriverete la storia della vostra vita, che va oltre l’ombra dei vostri famosi genitori, pur serbando sempre l’esperienza vissuta in questi otto anni. Non avrete più il peso del mondo sulle vostre giovani spalle. Esplorate le vostre passioni. Imparate chi siete davvero. Fate degli errori: ora potete permettervelo.>>

CONDIVIDI
Articolo precedenteJosy Klick, da Lunedì 16 Gennaio su Giallo!
Prossimo articoloDimartedì, Giovanni Floris su La7!
mm
Sono una web writer in erba ed un'aspirante copywriter. Da sempre subisco il fascino delle parole in tutte le sue forme: forse non è un caso che il mio nome (Eufemia, dal greco “ eu phemì ” = colei che parla bene) contenga un verbo che significa 'parlare, dire, raccontare, etc'. Scrivere, infatti, rappresenta una delle mie più grandi passioni assieme al canto, alla musica ed ai viaggi. Sono una vera divoratrice di pellicole cinematografiche, amo i ‘courtroom drama’ - i film che si svolgono prevalentemente nelle aule di giustizia - e tutti i thriller. Per me, attori come Al Pacino, Robert De Niro e Jack Nicholson sono mostri sacri del cinema. Le serie tv che non smetterei mai di rivedere, invece, sono ‘Gomorra’, ‘How to get away with murder’ e ‘Lie to me’ (anche se vorrei trovare il tempo per vedere ‘House of cards’ e ‘Mad Men’).