Robin Hood – Un uomo in calzamaglia | Film parodia

Questa sera il canale Nove ci propone in prima serata la miglior parodia mai realizzata sulle vicende di Robin Hood.

Il film, diretto da Mel Brooks ed uscito nelle sale nel 1993, è un tripudio di gag che, pur correndo sempre il rischio di scadere nel demenziale, fanno ridere l0 spettatore ogni volta.

I personaggi secondari di questa commedia sono uno più esilarante dell’altro: dal ragazzo di colore di nome Etcì (“salute!”), salvato da Robin Hood, al servitore di quest’ultimo, chiamato Bellosguardo pur essendo cieco.

Come non menzionare la dolce Lady Marian di Batman, in perenne attesa dell’uomo che le aprirà il cuore…  …e la cintura di castità inguinale in acciaio inossidabile, costantemente controllata dalla mastodontica tata Brutthilde!

Ma il personaggio migliore di tutti resta il tirapiedi del Principe Giovanni, ossia lo sceriffo di Nottingham Ruttingham (“Smerdino” di Ruttingham), che opprime la popolazione ma viene perseguitato sentimentalmente dalla maga Latrina.

Lo Sceriffo, con l’aiuto del mafioso Don Giovanni (parodia di Marlon Brando nel famoso film de Il padrino), tenta di attirare Robin in un torneo di tiro con l’arco e per farlo uccidere a tradimento dai sicari di Don Giovanni.

Da questa trappola, scaturisce un duello tra Robin e Smerdino, al termine del quale il vittorioso Robin scoprirà che la chiave ricevuta in eredità dal padre – in grado di aprire “il più grande tesoro di tutto il reame” – è della misura giusta per aprire il lucchetto della cintura di castità di Marian.

Le parodie in questo film, dunque, non si limitano soltanto al famoso “Robin Hood” con Kevin Costner, ma si estendono anche ad eventi storici ed a grandi pellicole cinematografiche quali ‘Il Padrino’, ‘Mezzogiorno di Fuoco’ e ‘La pazza storia del mondo’ (Mel Brooks prende in in giro persino se stesso!).

Non perdetevi questo film di Mel Brooks, su Nove, ore 21:15.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBarbara D’urso: ‘Pomeriggio 5 e Domenica Live sono mie. Simona Ventura? Non mi sento affatto insidiata’
Prossimo articoloGENESIS – Sum of the parts – Documentario musicale
mm
Sono una web writer in erba ed un'aspirante copywriter. Da sempre subisco il fascino delle parole in tutte le sue forme: forse non è un caso che il mio nome (Eufemia, dal greco “ eu phemì ” = colei che parla bene) contenga un verbo che significa 'parlare, dire, raccontare, etc'. Scrivere, infatti, rappresenta una delle mie più grandi passioni assieme al canto, alla musica ed ai viaggi. Sono una vera divoratrice di pellicole cinematografiche, amo i ‘courtroom drama’ - i film che si svolgono prevalentemente nelle aule di giustizia - e tutti i thriller. Per me, attori come Al Pacino, Robert De Niro e Jack Nicholson sono mostri sacri del cinema. Le serie tv che non smetterei mai di rivedere, invece, sono ‘Gomorra’, ‘How to get away with murder’ e ‘Lie to me’ (anche se vorrei trovare il tempo per vedere ‘House of cards’ e ‘Mad Men’).