Il ritorno di Corrado Guzzanti in Tv

Ci ha fatto ridere fino alle lacrime con il santone Quelo, la procace conduttrice Vulvia (“su Rieducational Channel!”) e tutti gli altri personaggi interpretati in programmi televisivi quali, ad esempio, l’Ottavo Nano e Avanzi… …poi è sparito dalla tv.

A distanza di molti anni, finalmente si può annunciare il ritorno sul piccolo schermo dell’irriverente Corrado Guzzanti, comico brillante e dalla satira pungente.

Rupert Murdock, infatti, ha deciso di accogliere a braccia aperte il progetto televisivo di Guzzanti, dal titolo: “Dov’è Mario?”, una serie tv scritta dal comico e Mattia Torre, diretta da Edoardo Gabriellini e prodotta per Sky da Wildside di Lorenzo Mieli e Mario Gianani.

Per la prima volta nella sua lunga carriera, Guzzanti si misura con un esperimento televisivo che mescola sit-com e fiction, satira e tensione. 

“Dov’è Mario?”, infatti, racconta le vicende dell’intellettuale di sinistra – nonché scrittore e saggista – Mario Bambea, entrato in coma a seguito di un incidente stradale.

Al risveglio, è sopraffatto da una sorta di schizofrenia in stile ‘Dr. Jeckill-Mr. Hide’, che lo porta a svolgere la sua regolare vita da intellettuale radical chic durante il giorno ma, una volta tramontato il sole, a trasformarsi in ‘Bizio’ Capoccetti, un triviale comico romano.

Ad accompagnarlo in questo insolito ma stuzzicante progetto seriale con sviluppo narrativo e colpi di scena troviamo non solo altri suoi colleghi di comicità come Virginia Raffaele, Nicola Rignanese, Evelina Meghnagi, Rosanna Gentili, Emanuela Fanelli e Valerio Aprea, ma anche personaggi d’eccezione, da Enrico Mentana a Marco Travaglio, da Walter Veltroni a Michele Santoro.

<<Dopo le grandi serie come GomorraRomanzo Criminale, – dichiara Guzzanti – sarebbe eccezionale se anche in Italia si cominciasse a sperimentare (e a divertirsi) con nuovi generi televisivi in puro stile comedy.>>

Non perdetevi il ritorno di Corrado Guzzanti, in onda su Sky Atlantic HD, dal 25 maggio alle 21:10.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl ritorno del grande Fiorello in Tv
Prossimo articoloBraccialetti rossi: in arrivo la terza stagione e un film
mm
Sono una web writer in erba ed un'aspirante copywriter. Da sempre subisco il fascino delle parole in tutte le sue forme: forse non è un caso che il mio nome (Eufemia, dal greco “ eu phemì ” = colei che parla bene) contenga un verbo che significa 'parlare, dire, raccontare, etc'. Scrivere, infatti, rappresenta una delle mie più grandi passioni assieme al canto, alla musica ed ai viaggi. Sono una vera divoratrice di pellicole cinematografiche, amo i ‘courtroom drama’ - i film che si svolgono prevalentemente nelle aule di giustizia - e tutti i thriller. Per me, attori come Al Pacino, Robert De Niro e Jack Nicholson sono mostri sacri del cinema. Le serie tv che non smetterei mai di rivedere, invece, sono ‘Gomorra’, ‘How to get away with murder’ e ‘Lie to me’ (anche se vorrei trovare il tempo per vedere ‘House of cards’ e ‘Mad Men’).