Report torna su Rai3: temi e anticipazioni della puntata di lunedì 10 giugno 2019

report rai 3

Torna “Report“, la trasmissione di approfondimento giornalistico condotta da Sigfrido Ranucci nella prima serata su Rai3. Ecco le anticipazioni, i temi e le inchieste al centro della puntata in onda lunedì 10 giugno 2019.

Report 2019: le anticipazioni di lunedì 10 giugno

Lunedì 10 giugno 2019 alle ore 21.20 nuovo appuntamento con “Report” il programma di inchieste condotto da Sigfrido Ranucci.

In apertura di puntata l’inchiesta “I commercialisti” a cura di Luca Chianca con la complicità di Alessia Marzi. Chi gestisce la cassa della Lega di Matteo Salvini? Per scoprirlo le telecamere di Report si sono recate a Bergamo presso un immobile dove la Lega ha trasferito le sedi di tre società e associazioni gestite da Giulio Centemero, tesoriere della Lega, Andrea Manzoni e Alberto Di Rubba, rispettivamente i revisori contabili dei gruppo alla Camera e al Senato.

Presso queste sedi a dicembre 2018 sono giunti i magistrati della procura di Genova. Una delle ipotesi è che queste società siano state utilizzate per trasferire all’estero buona parte dei 49 milioni di euro di rimborsi elettorali.

L’inchiesta però, seguendo le orme di questi tre professionisti, è arrivata anche in un altro studio dove Salvini ha fatto registrare, ma solo per un breve lasso di tempo, la sede del nuovo partito. Si tratta di una sede con un altro commercialista con interessi legati alla Lombardia Film Commission guidata fino all’anno scorso da Alberto Di Rubba che ha acquistato un fabbricato per la modica cifra di 800 mila euro.

Report, l’inchiesta “La scoperta dell’acqua calda”

La seconda inchiesta “La scoperta dell’acqua calda” è a cura di Adele Grossi. Si parla di cure termali riconosciute come assistenza e per questo motivo pagate dal sistema nazionale sanitario. Basti pensare che nel nostro Paese solo lo scorso anno sono stati spesi ben 118.798.000 euro.

Viene spontaneo chiedersi: ma queste cure termali funzionano davvero? E’ una domanda lecita se consideriamo che per la realizzazione di queste strutture sono state dati ben 33.000 ettari di superficie in concessione ai privati. In realtà in pochi sanno cosa realmente accade visto che mancano i controlli con conseguente impoverimento delle falde.

In alcune zone per esempio quelle di Abano o Chianciano e Guidonia si è arrivati ad uno sprofondamento del territorio con conseguenti rischi per la popolazione.

Report di Sigfrido Ranucci, le inchieste di lunedì 10 giugno 2019

Si torna poi a parlare dei diamanti da investimento con l’inchiesta “Occhio al portafoglio” di Emanuele Bellano con il supporto di Ilaria Proietti e Greta Orsi. Report aveva svelato la truffa legata alla vendita di diamanti da investimento acquistati tramite i vari circuiti bancari. L’inchiesta è pronta a fare i nomi di quei top manager che hanno approfittato della cosa.

Dai diamanti ai vampiri del petrolio nell’inchiesta “Nero come il petrolio” di Giorgio Mottola, in collaborazione con Alessia Cerantola e Norma Ferrara. L’inchiesta si occupa dei cosiddetti ladri di carburante, persone che di notte bucano gli oleodotti per spillare decine di migliaia di tonnellate di gasolio e benzina.

Per fermarli è stato necessario creare una figura ad hoc chiamata: cacciatore di vampiri. Si tratta di uomini che, con tanto di passamontagna, ogni notte si occupano di controllare gli oleodotti tramite l’utilizzo di sensori tecnologici e telecamere termiche. In realtà a causare un traffico illegale nel settore degli oleodotti ci sono anche i colletti bianchi; ossia imprenditore, broker e commercialisti al servizio della camorra e di varie organizzazioni criminali.

Report, l’inchiesta “Un fisco per l’estate”

Dal petrolio alle vacanze. Nell’inchiesta “Un fisco per l’estate“, a cura di Manuele Bonaccorsi con la collaborazione di Lorenzo Di Pietro, si parla di vacanze. Con l’estate oramai alla porte cresce sempre di più il numero di persone che prenotano una struttura alberghiera tramite internet. L’inchiesta cerca di spiegare cosa si nasconde dietro una prenotazione web: a cominciare da commissioni molto alte, che comportano un guadagno a volte davvero minimo per le strutture.

Non solo, dietro questo traffico di prenotazioni web si nasconde anche una grandissima evasione fiscale che ha spinto le procure di Roma e Genova ad indagare su uno dei colossi del turismo online: Booking. Basti pensare che solo in Italia, il portale incassa commissioni di circa 800 milioni di cui solo 4,7 milioni vengono pagate in tasse. Expedia, invece, accumula tutte le commissione in una società con sede in Svizzera senza Iva. L’inchiesta è pronta a raccontare come rompere questo sistema e come risparmiare qualcosa di più sui nostri prossimi viaggi.

Infine l’ultima inchiesta è a cura di Giulia Presutti dal titolo “Chi ci cura?”. In Italia il numero di medici specialisti e in netto calo; anzi dal 2025 i poi è stato stimato che alle strutture ospedaliere mancheranno più di 16 mila strutturati. La colpa è sicuramente legata al sistema pensionistico italiano: mediamente il 67% dei medici hanno più di 50 anni ed è calcolato che nei prossimi tre anni andranno in pensione un numero variabile dai 18 ai 21 mila.

Tutte queste uscite però non saranno compensate dalle assunzioni perchè in Italia il numero di laureati in medicina è in netto calo. Come mai si è creata questa situazione? E soprattutto come è possibile risolvere il problema in modo da non lasciare scoperti i reparti ospedalieri?

L’appuntamento con Report è in prima serata su Rai3.

Avatar for Emanuele Ambrosio
Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here