Perchè piace così tanto la fiction Braccialetti Rossi?

Braccialetti Rossi

La fiction Braccialetti Rossi giunta alla terza stagione ogni settimana è seguita da un pubblico di 6 milioni di telespettatori.

Perchè?

Storie tristi come quella di un gruppo di ragazzini in un ospedale, malati di cancro sembra non essere la formula giusta per intrattenere il pubblico la sera, ma così non è dato il numero elevato di telespettatori  che ogni settimana si sintonizzano su Rai-uno.

Questo perché a essere raccontata è la storia di amicizia, di coraggio, di  sogni di un gruppo di ragazzi accomunati dalla voglia di vivere.

Per questo <le storie di Leo, Cris, Vale> e gli altri piacciono tanto al pubblico perché sono storie di vita quotidiana, di ragazzi che lottano contro il tumore, di adolescenti che s’innamorano o litigano con i genitori.

Il pubblico

Il pubblico che segue la <fiction> è fatto di bambini, adolescenti, adulti e anziani accomunati da una grande sensibilità e attenzione verso ciò che riguarda questa malattia che ormai tutti conoscono.

Per questo ogni settimana la fiction ottiene grandi ascolti perché si raccontano storie di  vita.

Sono i ragazzi a raccontare le storie, l’amicizia che li lega e li salva, il male dell’anima, la malattia che colpisce tutti, l’attesa che è ciò che succede negli ospedali, la musica che fa da sottofondo come la canzone <Conta> scritta da <Niccolò Agliardi> che è stata la sigla della prima stagione o ancora Io non ho finito o L’inizio del mondo o la nota canzone Ogni volta di Vasco Rossi.

Questa è la grande bellezza di Braccialetti Rossi.

CONDIVIDI