Palinsesto La7, 2018 – 2019: cosa vedremo in tv

la7 palinsesti cairo

Presentati i Palinsesti di La 7 per la prossima stagione televisiva, confermata in toto la squadra di conduttori e giornalisti per la rete di Cairo

A Milano, Urbano Cairo ha presentato i palinsesti tv della prossima stagione 2018-2018 de La7. Nessuna grande rivoluzione per la rete generalista del gruppo Cairo Communication che conferma buona parte dei programmi dello scorso anno.

Palinsesti La7 2018-2018: le parole di Urbano Cairo

La cosa fondamentale era confermare pienamente la squadra. Con queste parole Urbano Cairo, editore de La7, ha annunciato i palinsesti tv 2018-209. Squadra vincente non si cambia verrebbe da dire per una rete che è cresciuta di un punto rispetto alla concorrenza.

Ecco le parole pronunciate da Urbano Cairo durante la conferenza stampa di presentazione:

La7 è cresciuta di un punto, la Rai e Mediaset sono calati. Anni fa, quando si parlava di Tv8 e Nove, qualcuno era preoccupato per noi, però alla fine negli ultimi due anni siamo cresciuti in maniera importante. Quindi le scelte fatte ci hanno premiati e continueremo anche con qualche nuovo innesto da qui all’autunno.

Parole chiare quelle dell’editore che, da un lato confermano la buona rotta della rete generalista, e dall’altro lancia qualche frecciatina ai competitor delle altre emittenti televisive. Ma cosa vedremo nella prossima stagione televisiva de La7?

La 7, palinsesti tv 2018-2018: cosa vedremo in tv

Non ci sono tantissime novità nei palinsesti 2018-2018 de La7. Nella fascia del prime time ritroveremo il lunedì sera la serie cult “Grey’s Anatomy” con gli episodi della quattordicesima edizione trasmessi per la prima volta in chiaro.

Il martedì sera, invece, ritornerà l’appuntamento con “diMartedì“, il talk show politico di Giovanni Floris che ha siglato un contratto con la rete fino al 2024. Mercoledì sera spazio a “Atlantide – Storie di Uomini” con Andrea Purgatori, mentre il giovedì tornerà “Piazzapulita” con Corrado Formigli.

Per il weekend, invece, al momento l’unica certezza riguarda il venerdì sera con la nuova stagione di “Propaganda Live” condotto da Diego Zoro. Ancora da decidere la programmazione del sabato sera come ha sottolineato l’editore Cairo: “potremmo fare di più. Ci stiamo ragionando“.

Confermato alla domenica sera Massimo Giletti con il suo “Non è l’Arena“, il talk che ha triplicato gli ascolti della rete. Per il conduttore, ex Rai, parole di stima da parte di Cairo: “Con lui c’è un rapporto buono, ha triplicato gli ascolti della domenica, e faremo ragionamenti di lungo periodo“. Oltre all’impegno domenica, Massimo Giletti sarà anche il padrone di casa di “Gazzetta Sport Awards“, l’evento organizzato con la Gazzetta dello Sport.

Sempre in prima serata su La7 potrebbe arrivare anche David Parenzo con un nuovo programma, ma durante la conferenza Cairo non ha voluto anticipare nulla. Confermato anche quest’anno il concorso di bellezza di Miss Italia, approdato oramai da sei anni sulla rete di Cairo. Ancora incerto, invece, il futuro di Corrado Guzzanti e di Milena Gabanelli.

Palinsesti La7 2018-2018: daytime e access time

Nessuna grande novità nelle fasce del daytime e access time de La7. Confermati in toto tutti i programmi. Al mattino tornerà “Omnibus” con la condizione di Alessandra Sardoni e Gaia Tortora, poi “Coffee Break” con Andrea Pancani e “L’Aria che tira” con Myrta Merlino.

Nella fascia pomeridiana i telespettatori ritroveranno Tiziana Panella alla guida di “Tagadà“, mentre nella fascia dell’access prime time “Otto e mezzo” di Lilli Gruber. Presenza fissa poi quella di Enrico Mentana, direttore del TG La7, ma anche conduttore di “Bersaglio mobile” e delle maratone politiche televisive.

Potrebbe interessarti: Palinsesti Rai 1, Autunno 2018: la programmazione TV

Testardo, sognatore, ironico, logorroico, attento osservatore e curioso all'ennesima potenza. Campano di origini, ma alla continua ricerca del suo posto nel mondo si laurea in Scienze Politiche e contemporaneamente completa il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. Consumatore di dischi, tele-dipendente, appassionato di cinema e serie tv. Diverse le collaborazioni: dalla carta stampata fino al passaggio al giornalismo online.