Nick Luciani:”Ho lasciato i Cugini di Campagna, ma mi bloccano la carriera”

La band storica dei Cugini di Campagna, che negli anni 70 ha imperversato dappertutto con la “pluridecorata” Anima Mia è arrivata al capolinea già da molto tempo. Insomma, se non per qualche ospitata ogni tanto nei salotti bene di Rai e Mediaset  e qualche concerto in qualche sagra di paese, direi che i tempi d’oro sono belli che andati.

Lo scrivo, in maniera affettuosa ovviamente, anche perché  sicuramente I Cugini di Campagna avranno una buona fetta di pubblico anche all’estero e nel nostro paese rimarrà sempre indimenticabile il falsetto straordinario di “Anima Mia” a cui sono state ispirate anche delle trasmissioni televisive..

L’abbandono di Nick Luciani

Nel 2014 il cantante solista Nick Luciani li ha resi orfani .

Il biondissimo cantante, già da tempo manifestava un certo malessere nei confronti del leader storico Ivano Michetti per divergenze caratteriali e per incompatibilità su come gestire l’impostazione creativa del gruppo, e dell’impossibilità di poter percorrere anche altre strade, prendendosi un po’ di spazio creativo per se.

Insomma ci pare di intuire che Ivano avesse un po’ l’atteggiamento di chi :“qui comando io, e si fa come dico io”.

Infatti Luciani, intervistato  recentemente avrebbe detto:

Ho deciso di lasciare i Cugini di Campagna, nel 2014, per via di diversi contrasti fra me e Ivano che non voleva dare spazio alla mia creatività e ai miei progetti. Appena tornato solo, ho pubblicato l’album dal titolo “Ricomincio da me”, composto da cover e brani inediti tutt’ora in vendita negli store musicali ma al momento di promuovere la mia nuova vita artistica in televisione, ho trovato la strada bloccata

-E incalza continuando-

Lo stesso Ivano sta bloccando i miei passaggi televisivi, diffidando le trasmissioni che mi chiamano ospite, dal trasmettere video che ci riguardano per non creare – dice lui – confusione di mercato. In sostanza, i ‘‘Cugini di Campagna’’ non vorrebbero far capire alle persone che la formazione è cambiata. Recentemente, ad esempio, per ben tre volte sono stato chiamato ospite da Barbara D’Urso e in una di queste occasioni ho avuto addirittura una troupe del programma in casa mia per parlare della mia nuova vita artistica e del mio primo album da solista ma in ognuno di questi appuntamenti, puntualmente, Ivano ha inviato diffida al programma che ha bloccato le mie ospitate.

Beh che dire? Auguriamo a Nick di poter chiarire la sua posizione e di poter trovare la sua strada, magari con l’aiuto di un legale. La prevaricazione in ogni sua forma va combattuta.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMogol: “questa sentenza fa rivivere di nuovo Battisti”
Prossimo articoloIn viaggio per il mondo con “Mistero Adventure”!
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..