Morto “Cranio Randagio” ex concorrente di XFactor. Chi era, e perchè?

Buongiorno amici followers di Super Guida! Buon inizio settimana, in questo autunno ormai a pieno regime ovunque..

Oggi, una triste notizia da comunicarvi, la morte di un ragazzo che amava definirsi: «uno pseudo-rapper paranoico». E «un sognatore».

Mistero sulla morte di Cranio Randagio concorrente di XFactor anno 2015

Il repper che era conosciuto al pubblico come <Cranio Randagio>, il cui vero nome era  Vittorio Andrei  prese parte al talent tv XFactor, nel 2015  sotto l’egida di Mika.

Sabato pomeriggio è stato trovato morto dentro un appartamento alla Balduina a Roma perché avrebbe partecipato ad un festino a base di alcol e stupefacenti.

Le parole di Mika sui Social sulla morte di Cranio Randagio

Il mio pensiero va alla madre e la famiglia di Vittorio Cranio Randagio – ha scritto su twitter – ricorderemo la sua grande voglia fare musica e condividere quello che sentiva”

La vita di Cranio Randagio, tra musica e disagio giovanile

Il giovane rapper era nato a nord della Capitale, crescendo con l’assenza del padre, morto quando aveva quindici anni

Assenza che si fa sentire, per tutta la sua giovane vita, tanto che sono numerosissime  le strofe in musica che dedica al padre.

L’adolescenza travagliata lo ha poi portato a viaggiare per l’ Europa e nel mondo, per poi tornare a casa con l’idea di creare un gruppo pop dalle sfumature punk.

Esperienza che però dura poco, perché <Cranio Randagio> riesce a raccontare le sue emozioni e la sua vita  col rap, tra rime e congetture.

A Roma, però, Vittorio Andrei non vuole rimanerci, tanto che si trasferisce a Milano – nonostante la vittoria al One Shot Game Rm Edition, competizione dedicata ai rapper emergenti

Nella capitale lombarda,  pubblica il suo primo  l’album “06-02-Crescere”: serie di canzoni che, secondo lui, avrebbero segnato l’inizio di una nuova vita, passando dal prefisso 06 capitolino allo 02 meneghino.

L’arrivo a XFactor nel 2015 con Mika

Nel 2015 Vittorio, approda a XFactor con la  categoria “Uomo under 25” che era  affidata a Mika, ed è lui che, agli Home Visitultima “eliminatoria” del programma prima di salire sul palco come concorrente a tutti gli effetti – gli riserva una posto.

Tuttavia, nonostante la sapiente pubblicità che riesce a farsi sui social:

  • tra video su youtube e  post su Facebook, dove scrive(va) versi e frasi dei suoi testi guadagnandosi il consenso della rete
  • i posti a disposizione nel programma sono solo tre
  • Mika sceglie di portare altri ragazzi, tra cui Giò Sada (Giovanni Sada), che  vince l’edizione.

La pubblicazione, quest’anno dell’album < Love & Feelings >

Cranio Randagio  realizza, quest’anno, l’album “Love & Feelings”: sette tracce, la quarta si chiama “Petrolio”.

Ed è quella da cui i suoi fans traggono spunto per dedicargli un pensiero:

Io volerò, io volerò via come un gabbiano pure se il petrolio mi pesa sul dorso smorzando la scia, io volerò via volerò via perché nel cielo c’è molto di più”, recita una frase della canzone.

Eccovi il post Facebook della  canzone:

Che la terra ti sia lieve, Vittorio: Buon Viaggio!

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteProgrammazione tv – prima serata – 14 novembre 2016
Prossimo articoloAnticipazioni prossima puntata della fiction: “Solo” con Marco Bocci
mm
Mi piace leggere, seguire tv, cinema, spettacolo, gossip, politica, e mi piace sognare... Amo tutto ciò che è latino/americano infatti via web seguo programmi americani e argentini.Odio le persone invadenti e stupide, ipocrite e bigotte, cattive e invidiose .Che non ti guardano mai negli occhi perchè sono impegnate a guardare altrove, magari ad imparare a memoria i vestiti che indossi. Quelle che ti interrompono mentre parli e che pensano che il mondo giri intorno a loro.. Quelle che pensano di sapere tutto, e di avere la verità in tasca. A quelli che si ammantano di luce e di saggezza, ma che in definitiva sguazzano nella loro m..... che, a loro dire, puzza meno di quella degli altri. Detesto l' ipocrisia in tutte le sue sfumature.Detesto la lealtà politica(non ve ne è nessuna) Amo le persone schiette, dirette, che non hanno paura di prendere posizione anche se risulta molto impopolare. Amo la sincerità, anche se fa male . Il rispetto, sopra ogni cosa è qualcosa di nobile e seducente che suscita un interesse immediato..