I Misteri di Brokenwood, su Giallo, canale 38!

Nel palinsesto di Giallo, è stata inserita una serie televisiva che ha già fatto appassionare il pubblico del piccolo schermo neozelandese, e promette di fare lo stesso con quello del nostro Paese, sto parlando di: “I Misteri di Brokenwood

Scopriamo meglio di cosa si tratta

E’ una serie televisiva di origini neozelandesi; Il titolo originale è: “The Brokenwood Mysteries – Blood and water”;

E’ datata 2014 (ed è ancora in produzione); Appartiene ad un genere misto tra thriller, giallo, e drammatico;

E’, attualmente, composto da due stagioni; Ogni episodio ha una durata media di circa un’ora e mezza.

Del cast della serie fanno parte attori (e attrici), già noti al pubblico del piccolo e grande schermo per aver interpretato ruoli in film e serie televisive più o meno noti, ecco alcuni esempi.

Fern Sutherland: è un’attrice di origini neozelandesi. La sua carriera può vantare ruoli in film e serie televisive noti soprattutto nel suo Paese d’origine, come per esempio: “The Almighty Johnson”; “Go girls”; ecc…

Neill Rea: è un regista ed attore. La sua carriera può vantare la partecipazione a film e serie televisive, come per esempio: “Scarfies”; “Via del guerriero”; “Il mistero di DeRezny di Limp”; ecc…

Nello specifico la serie televisiva “I Misteri di Brokenwood”, racconta le vicende di Brokenwood, un piccolo paese australiano, all’apparenza tranquillo ma che in realtà nasconde un segreto che segnerà per sempre la vita dei suoi abitanti. Di cosa si tratta?

Se anche voi siete curiosi di scoprirlo, non vi resta che sintonizzarvi su Giallo, e godervi lo spettacolo…

Buona visione!

Giovedì alle 21:05 (su Giallo, canale 38).

N.B: Giorni e orari possono essere soggetti a modifiche.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl film da vedere stasera, 29 dicembre – L’incredibile vita di Timothy Green
Prossimo articoloDebbie Reynolds – madre di Carrie Fisher – stroncata da un ictus subito dopo la morte della figlia
Mi chiamo Chiara, ho 27 anni e la mia più grande passione è la scrittura, che coltivo sin da quando posso ricordare. Nel tempo libero oltre a scrivere (per lo più racconti) mi piace molto anche leggere, ascoltare musica e guardare la televisione (in particolare serie tv poliziesche e programmi reality/tutorial, che trovo molto interessanti perché permettono sempre di imparare cose nuove). Infine un’altra mia grande passione sono i bambini, con i quali ho anche l’ambizione di poter lavorare o come educatrice di asilo nido (lavoro per cui sono abilitata da una laurea) o come baby sitter. Di loro mi piace soprattutto la loro genuinità ed il fatto che sono privi di filtri e che trasmettono molta allegria.