Mediaset, le fiction che vedremo da settembre | palinsesti 2016-2017

fiction mediaset

Mediaset vara la campagna autunnale presentando i palinsesti che intende proporre ai telespettatori dalla prossima stagione televisiva. Ci sarà il rinnovo del contratto con Gerry Scotti (contato a dire il vero), Il Grande Fratello Vip (presentato come già anticipato da Ilary Blasi) e ci sarà sempre più potere a Maria De Filippi e alla sua società di produzione Fascino, che si occuperà anche del grande rientro nella tv generalista di Simona Ventura con un programma sui cambiamenti.

Tra le novità delle fiction il ritorno di Gianni Morandi

Quali fiction ci saranno?

La prima fiction su cui Canale 5 crede molto è Chiamatemi Francesco. La storia di Bergoglio diventa in Chiamatemi Francesco metafora di un mondo diviso fra chi distoglie lo sguardo e chi sceglie di vedere, e in questo è supremamente cinematografica.

Sabrina Ferilli sarà la star di Rimbocchiamoci le manicheLa storia raccontata è quella di un’operaia che si trova a doversi rifare una vita quando la fabbrica in cui lavorava chiude e decide così di candidarsi a sindaco in una lista civica. Eletta primo cittadino, si renderà conto che amministrare una piccola città significa anche prendere decisioni dolorose che non potranno piacere a tutti. In ogni puntata, i cittadini, il sindaco e gli assessori si troveranno a dover risolvere un problema che riguarda la piccola città. Insieme a lei nel cast ci saranno David Coco, Marco FalaguastaSergio Assisi.

Torna anche Marco Bocci, dopo tante stagioni come protagonista di Squadra Antimafia. Sarà l’attore principale di Nome in Codice Solo.

Ritroveremo Giorgio Tirabassi, Daniele Liotti, Valeria Bilello e Marco Rossetti nel seguito della fiction Squadra Mobile. Stavolta la squadra avrà a che fare con Mafia Capitale.

Atteso anche il grande ritorno de Il bello delle donne con un cast quasi totalmente rinnovato e la fiction in costume Sacrificio d’amore.

Confermata, ovviamente, la nuova stagione inedita di Squadra Antimafia – il ritorno del boss con Giulio Berrutti e Ennio Fantastichini.