Massimo Giletti, nuovo programma? dopo Non è L’Arena ci saranno altri progetti

Massimo Giletti

Massimo Giletti ha in cantiere un nuovo programma? Le voci circolano sul web e si diffondono a macchia d’olio. Si pensa che il giornalista e conduttore di Non è L’Arena, passato da Rai 1 a La7, abbia portato ad Urbano Cairo alcuni dei progetti proposti in Rai, ma nulla è ancora sicuro.

Visto il successo ottenuto con la “sua” Non è L’Arena, però, Giletti potrebbe presto lanciarsi in nuove avventure proprio su La7 e condurre le stesse importanti prime serate che aveva chiesto di poter condurre anche su Rai 1. In fin dei conti i suoi approfondimenti sui grandi artisti musicali hanno sempre portato a casa ottimi ascolti.

E’ comunque troppo presto per parlarne. Dalle ultime interviste rilasciate ai media Giletti sembra concentrato su Non è L’Arena. Il cambio di Rete ed il successo ottenuto gli hanno dato nuovi stimoli e nuovi obiettivi da raggiungere. Uno di questi, ad esempio, è l’intervista a Macron.

Massimo Giletti e Non è L’Arena: un grande successo

In attesa che Massimo Giletti proponga un nuovo programma ai vertici di La7 e che inizi a lavorare per la sua realizzazione, continua il successo di Non è L’Arena. Il format, leggermente modificato, ma molto simile alla trasmissione di Rai 1, è sempre molto apprezzato dai telespettatori.

Domenica 21 gennaio, ad esempio, Non è L’Arena ha portato a casa 1.340.000 telespettatori e 6.6 punti percentuali di share. Il dato risulta ottimo. Il buon risultato di La7 si evidenzia se si fanno le dovute comparazioni anche con le altre Reti.

Su Rai 2, ad esempio, il telefilm NCIS ha fatto registrare 1.797.000 telespettatori e 6.6 punti percentuali di share. Su Italia 1, invece, Hunger Games – Il Canto della Rivolta ha incollato davanti al teleschermo solo 1.280.000 telespettatori per il 5.3% di share. Su Rai 3 Amore criminale, condotto da Veronica Pivetti, ha raggiunto 1.529.000 telespettatori ed il 6.4%. Su Rete 4, infine, la pellicola intitolata Tha Family Man ha portato a casa solamente 923.000 telespettatori e 4.1 punti percentuali di share.

Leggendo questi numeri risulta pertanto essere ancora più chiaro il successo di Giletti su La 7. Il conduttore potrebbe quindi sfruttare questa ondata positiva e proporre nuovi programmi per lanciarsi in nuove sfide.

I telespettatori, però, non vogliono che Massimo Giletti lasci Non è L’Arena. La trasmissione offre ancora molti spunti di dibattito e visto il successo, sempre in crescita, può dare ancora moltissime soddisfazioni.

La rivincita di Massimo Giletti e gli obiettivi futuri

Intervistato recentemente da Quotidiano.Net, Giletti ha poi parlato del successo ottenuto e con estrema gioia ha detto: “Accendere una serata e dare visibilità a una rete che alla domenica sera era spenta rappresentava un obiettivo molto difficile“. Il conduttore ha poi aggiunto: “Non mi sarei mai aspettato di triplicare gli ascolti. Nelle ultime due settimane siamo stati la terza rete italiana“.

La7 è stata la scelta giusta. Urbano Cairo ha rischiato, ma alla fine ha avuto anche ragione nel farlo. Il conduttore ha detto di sentirsi libero e felice di poter svolgere il suo lavoro al meglio.

Da quanto è emerso Massimo Giletti non pare aver alcuna intenzione di lasciare Non è L’Arena. Il conduttore sembra essere già al lavoro per raggiungere nuovi obiettivi. Quali?

In primis quello di avere in studio, per una intervista, Sabrina Ferilli. In seconda battuta per poter arrivare ad un faccia a faccia con Macron.

Nelle ultime interviste, infine, Giletti si è sempre tolto qualche sassolino dalla scarpa. Contro i dirigenti Rai e le sorelle Parodi, che hanno preso il suo posto durante il pomeriggio della domenica, ha lanciato qualche frecciatina per via dei bassi ascolti.  I risultati di Domenica In sono ben inferiori rispetto a quelli di un anno fa. Era infatti impensabile, per L’Arena, portare a casa solo l’11 % di share. Giletti si è quindi domandato come facciano in Rai a vendere i vari spazi pubblicitari all’interno del programma.

Oltre a ciò Giletti ha parlato anche di Fazio e delle voci che circolano sulla possibilità che sia stato lui a chiedere di cacciarlo via. Il conduttore ha però detto di non aver alcun motivo per non credere al collega e ha smentito le cattiverie che circolano sul web.

CONDIVIDI